Aprile Giacomo

Indietro
Aquila

Nasce il sole sulle
maestose vette
tinte di rosa e con lieve
frullar d'ali s'alza,
la nobile testa eretta,
gli occhi fieri
focosi e fiammeggianti,
lo scuro rostro
solido e sicuro,
gli artigli implacabili,
le ali gagliarde,
la Regina dei volatili.

Mentre il sole
il firmamento tinge
di pietre preziose,
con nobile figura
Sua maestà
di cibo è alla ricerca.
Nessuno prova ciò
che osserva lei:
sterminati ghiacciai,
incontaminati boschi,
deserti picchi,
tesori nascosti ai nostri occhi.

E stanca,
quando al crepuscolo
torna al nido,
s'addormenta
al sottile rumore
di un fiume in lontananza.


Aprile Giacomo
Indietro Ti sei perso? Clicca qui!