Mariani Manuela

Indietro
I pensieri di Jo

IN UN PICCOLO PAESINO
VICINO A RIMINI,VI ERA
UN SALICE PIANGENTE,
DOVE UN RAGAZZO DI
NOME JO SI RIFUGIAVA
PER SCRIVERE I SUOI
PENSIERI.NON AMAVA
LA SOLITUDINE, MA
OGNI VOLTA CHE ERA
SEDUTO SOTTO A QUEL
L'ALBERO PROVAVA UN
SENSO DI LIBERTA' E
COMINCIAVA A SOGNARE
VERSO ORIZZONTI
LONTANI. AVEVA 16
ANNI, VIVEVA CON LA
MAMMA E IL FRATELLINO
E FREQUENTAVA IL
LICEO. ERA SPESSO
DERISO DAI SUOI
COMPAGNI PERCHE' ERA
SVAMPITO, E NON
PARLAVA MOLTO.
I PROFESSORI ERANO
PREOCCUPATI DAL SUO
COMPORTAMENTO E
CHIAMARONO SUA MADRE.
LA MAMMA DECISE DI
ANDARE PER APRIRE
IL SUO CUORE INFRANTO:
"MIO FIGLIO E' FRAGILE
COME UNA FOGLIA, I
SUOI BRUTTI RICORDI
SONO COME LE RONDINI,
EMIGRANO IN AUTUNNO
E TORNANO IN
PRIMAVERA.
CERCO DI DONARGLI
TUTTA ME STESSA MA
E' INUTILE.I PROFESSORI
CAPIRONO CHE AVEVA
BISOGNO DI AIUTO.
ADORAVA IL MARE E
SPESSO IMMAGINAVA DI
ESSERE SU UN'ISOLA
DEI TROPICI CON IL
SUO GRANDE AMORE
SEGRETO. IL SUO
DESIDERIO PIU'GRANDE
ERA VIVERE IN PACE
E LONTANO DALLA
ROUTINE QUOTIDIANA.
ERA IMPOSSIBILE TUTTO
CIO' DOVEVA PRIMA
DIPLOMARSI, TROVARE,
UN LAVORO POI…
JO ERA IMPAZIENTE.
UNA SERA DOPO AVER
CENATO, USCI' PER
RAGGIUNGERE IL SALICE.
C'ERA LA LUNA PIENA
E IL CIELO, ERA PIENO
DI STELLE.ALL'IMPROVVISO
APPARVE UNA RAGAZZA
CON UN VESTITO BIANCO
E CAPELLI BIONDI.
JO, SPALANCANDO, GLI
OCCHI E PENSO':
"SOGNO O SON DESTO?"
LEI SI AVVICINO', LO
ACCAREZZO' E DISSE:
"SONO VENUTA A SALUTARTI
E A DIRTI DI ATTENDERE,
I TUOI DESIDERI CON
IL TEMPO SI AVVERERANNO
IO TI SARO' VICINA
LA RAGAZZA SPARI'.
LUI SI MISE A PIANGERE
E CAPI' DI NON ESSERE
SOLO. S'INCAMMINO'
VERSO CASA, PIU' FORTE,
PRONTO A VIVERE LA
SUA VITA ASPETTANDO
IL TEMPO PER REALIZZARE
I SUOI SOGNI.


Mariani Manuela
Indietro Ti sei perso? Clicca qui!