Dell'Olio Francesco

Indietro
Per qualche secondo nell'antica Grecia…

Tutti noi sappiamo della grandezza morale, della cultura e dell'abilità oratoria che contraddistinguevano il grande Socrate, uno dei maggiori pensatori dell'antichità.
Tutti noi abbiamo appreso sui libri di testo la finezza del suo linguaggio e la capacità dialettica che egli esercitava nei dialoghi e dibattimenti vari.
Non tutti, però, sono a conoscenza di un curioso aneddoto, nel quale il nostro è alle prese con un giovane scolaro…


Un giorno uno dei giovani discepoli di Socrate, temendo la verifica in classe che il grande maestro aveva fissato per il sabato a venire, cerca di giustificarsi avendo in animo di rimanere a casa e non presentarsi alla lezione.
"Mi scusi, signore"
"Dimmi pure, figliolo"
"Vorrei farle sapere che sabato non ci sono perché…"
"Fermo, mio giovane discepolo, perdonami l'interruzione: non puoi dire 'Sabato non ci sono'. Devi dire 'Sabato non ci sarò', poiché non ci sarai. Se tu non ci fossi adesso, potresti dire 'Non ci sono', ma poiché ci sei non hai motivo di dirlo. D'altronde se tu non ci fossi, non potresti dire 'Non ci sono', dal momento che non ci saresti; se però tu ci fossi, potresti dire 'Ci sono', ma poiché ci saresti non avresti bisogno di dirlo. Ci sei?"
"Se dunque sabato non ci sono", cerca di capire lo scolaro, "in realtà ci sono, dato che se sabato non ci fossi dovrei dire 'Non ci sarò'"
"Perfetto!"
"Ma io", riprende confuso il discepolo, "sabato non ci sono!"
"No, no… Non ci siamo. Ascoltami attentamente: sabato non ci sarai; adesso, al limite, non ci sei"
"Ma ci sono!"
"Ci sei perché effettivamente ci sei", cerca di spiegare quel sommo pensatore, "Ma se non ci fossi potresti dire 'Non ci sono'. Se però tu non ci fossi, non diresti 'Non ci sono' perché anch'io non ci sarei. Poiché entrambi invece ci siamo, devi dire ci sono. Non ci sei, se vai via, ma se andrai via sabato, non ci sarai!"
"Sì, però…", balbetta lo scolaretto sempre più disorientato, "però… Io sabato vado via!"
"Ma no!", sbotta il filosofo, "Se sabato andrai via, devi dire 'Andrò via'. Se vai via adesso, devi dire 'Vado via'. Ma se tu andassi via, non diresti 'Non ci sono' poiché già non ci saresti e non me lo potresti dire. Per dirmelo, dovresti esserci, ed essendoci non potresti essere andato via e così potresti dire 'Ci sono e sabato andrò via'. Ora ci sei?"
Ma lo scolaretto non c'era più.
Dell'Olio Francesco
Indietro Ti sei perso? Clicca qui!