Tullini Manuela

Indietro
Viaggio ad occhi aperti!!!!
È una giornata come tante, è il 24 novembre del 3001. Mi trovo in classe e come al solito invece di ascoltare la lezione sono sopraffatta dai miei pensieri. La giornata non è un gran ché, il cielo è ricoperto da nuvole nere, piove, ci sono lampi e tuoni ma io sono tranquilla tanto sono al coperto! Guardo fuori dalla finestra e mi accorgo che la grossa e vecchia quercia che osservo tutti i giorni è sparita. Che rabbia!!!!! Ora cosa posso osservare se non c'è più? Quella pianta è il punto di riferimento per me e per i miei pensieri! Mi aiuta a riflettere, mi consiglia, mi parlano le sue foglie spostate di qua e di là dal vento freddo d'inverno, i suoi rami stabili e decisi, il suo tronco fiero, grande e importante ed infine mi da un senso di sicurezza….. Ma…..
Mi trovo in Jamaica con degli amici, siamo sotto una grande quercia, in mezzo alla spiaggia, il caldo ci soffoca, ma siamo convinti che questo è il posto ideale per fermarci. Deciso questo, io sistemo la tenda, gli altri, sicuramente più furbi di me, si tuffano in acqua. Ho troppo caldo e ho troppo sonno cosi mi sdraio un po', giusto il tempo di rilassarmi…….
Quando…. Mi trovo davanti lo gnomo Ciarli, com'è scritto nella medaglietta che ha al collo, è paffutello, strano, diverso da tutti gli altri descritti dalle fiabe, ha un capellino nero sulla testa, un vestitino rosso e la cosa che mi colpisce di più è la pelle tutta viola. Charli ,senza parlare, mi prende per mano e …..mi trovo su una mongolfiera, il panorama è bellissimo, la vista sul mare è a dir poco fantastica, ma vedo fiamme altissime, ho paura!! Non riesco a reagire, chiedo spiegazioni, non ricevo alcuna risposta.Vedo in lontananza una grande montagna, la cima è di ghiaccio ed è coperta da nuvole, mi sembra un posto privo di vita…. Mi sbaglio! E' abitato da animaletti strani e da altri gnomi proprio come il mio amico Charli che è il più particolare. Eccomi… finalmente ho posato i piedi sulla terra ferma, sono contenta, ma è da quando sono "partita" che non scambio una parola, mi sento sola, provo delle emozioni indescrivibili e ho paura…. Cammino e cammino senza sapere dove vado, seguo Charli perché mi sento più sicura e penso che mi porti in quel luogo per un motivo ben preciso, che sappia dove sono finiti i miei amici! No! E' praticamente impossibile che lo sappia, è comparso dal nulla!….. Mah… Arriviamo davanti a tre sentieri, il cuore che batte, forte ho un brutto presentimento…. E' arrivato il momento tanto atteso!!! Charli mi parla!!! Mi dice di scegliere la via che secondo me porta in cima alla montagna, lassù mi aspetta una bella sorpresa. Gli chiedo di venire con me, ma niente da fare!! Charli sale sulla mongolfiera e in un istante mi trovo da sola, in un posto sconosciuto e con una grande paura. Per un attimo mi lascio prendere dal panico, poi penso: MA DI CHE SORPRESA SI TRATTA? "Che si riferisse ai miei amici?!! Bene è il momento giusto per dimostrare quanto valgo. Decido di prendere il sentiero di sinistra, ho l'impressione che ci siano meno alberi e quindi posso essere facilitata… Sono ore che cammino e sono stanca, ma non posso mollare! Giro e rigiro ma alla fine mi ritrovo nello stesso punto, eppure gli alberi si infittiscono sempre di più, cosa sta succedendo?… Sento dei rumori provenire da sinistra, mi nascondo dietro un grande albero, sento delle voci ,ma non riesco a capire cosa dicono, mi passa davanti agli occhi un gruppo di gnomi e in mezzo a loro vedo anche lui…sì, proprio il mio amico…ma cosa ci fa qui?Urlo a più non posso il suo nome, sembra che lui non senta, si allontanano….. Li seguo, chissà che per una volta qualcuno mi porti un po' di fortuna!!! Si dirigono al punto di partenza, proprio nel punto in cui ho scelto il percorso, prendo con loro il sentiero al centro dopo poco mi ritrovo in un grande prato pieno di fiori, mi sento libera, non sono mai stata cosi bene in vita mia, inizio a correre, ma inciampo in una roccia, mi guardo intorno, una grande luce mi attrae, mi avvicino e….. Vedo i miei amici nuotare nell' acqua, li chiamo,non si accorgono della mia presenza!!….Ecco perché!….. Uno spesso vetro mi separa da loro!!!.
Continuo a camminare per trovare la fine della barriera trasparente, ma mi ritrovo in cima alla montagna………


Tullini Manuela
Indietro Ti sei perso? Clicca qui!