Connessioni urbane. Culture giovanili e spazio pubblico

Sabato 6 novembre, ore 9.30, Palazzo dei Musei - Convegno sulle espressioni culturali giovanili. Iniziative collaterali della Biblioteca Poletti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Connessioni urbane. Culture giovanili e spazio pubblico

Sabato 6 novembre, ore 9.30, Palazzo dei Musei/Sala Oratorio

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.30

Saluti

Michele Guerra (presidente Associazione giovani artisti dell'Emilia-Romagna) e Andrea Bortolamasi (assessore alla Cultura del Comune di Modena)

 

Ore 10

Bande, stili e mutamenti

Pierpaolo Ascari (introduzione), Stefano Cristante (La rivolta dello stile), Franco Prina (Bande giovanili), Giuseppe Allegri (Controculture romane)

 

Ore 14

Controculture & documentazione

Pietro Rivasi (introduzione), Dafne Broggeri (Sprint Milano. Tieniti sempre qualcosa in tasca), Camilla Candida Donzella (Photografer), Federico Bocchini ed Emilio Macchia (L'esperienza di Fahrenheit39 a Ravenna, 2010-2017), Mark Madness (Barcelona showdown)

 

Posti limitati, necessario green pass e prenotazione (cultura@comune.modena.it). Informazioni: tel. 059 2032807 - www.urbaner.it).

L'evento sarà trasmesso sul canale YouTube  e sui social media di Urbaner .

Iniziativa di GAER (Giovani Artisti dell'Emilia-Romagna), Comune di Modena, Urbaner (portale web del Comune di Modena).

 

Programma (pdf)

 

 

Iniziative collaterali della Biblioteca Poletti

 

La biblioteca, che  ha collaborato all'organizzazione del convegno mettendo a disposizione il patrimonio su writing e street art in suo possesso, propone iniziative collaterali:
-apertura straordinaria (ore 8.30-19)
-allestimento di vetrine tematiche sulla street art
-spazio dedicato all'editoria in collaborazione con The Graffity Bench (Bologna)
-distribuzione (in biblioteca e al convegno) della bibliografia sulla street art.

Ha inoltre organizzato una visita guidata della mostra Farfalle di velluto. Viaggio nell'Indonesia transgender con l'autrice, Elisabetta Zavoli (sabato 6 novembre, ore 15, Biblioteca Poletti). Ingresso su prenotazione (tel. 059 2033372 - biblioteca.poletti@comune.modena.it).

a

La mostra Farfalle di velluto. Viaggio nell'indonesia transgender

Tra il 2012 e il 2018 l’artista Elisabetta Zavoli ha vissuto a Giacarta, in Indonesia, dove ha documentato la vita della comunità delle waria, il cui nome deriva da due parole: wanita (donna) e pria (uomo). Maschi alla nascita, le waria si considerano uomini con l’anima femminile o donne intrappolate in un corpo maschile. La femminilità viene raggiunta a livello fisico attraverso il trucco, l’abbigliamento, l’atteggiamento oppure ricorrendo alla chirurgia e al trattamento ormonale. La loro è una trasformazione simile a quella dei bruchi che diventano farfalle: profonda e totale.

In mostra, 100 fotografie e video-interviste che indagano il processo interiore di trasformazione per realizzare la propria identità, insieme al concetto di falso e alla dualità tra il sé più profondo e l’immagine restituita dallo specchio. Se spesso sono gli stereotipi sulle donne transgender ad essere sottolineati - lavoratrici del sesso, performer chiassose, sieropositive - nel racconto di Zavoli sono invece l’umanità, l’ironia, il dolore e la malinconia ad essere protagonisti.

La mostra è stata curata dalla Biblioteca Poletti in occasione del festivalfilosofia/libertà (2021) e resterà aperta fino al 12 febbraio 2022.

a

Elisabetta Zavoli

Fotografa documentarista, lavora prevalentemente su temi ambientali. Ha vinto numerosi premi tra cui il Journalism Grant for Innovation in Development Reporting (2016); l’Earth Photo Award della Royal Geographical Society di Londra (2019); il Picture of the Year International (2021) e il Premio internazionale Happiness Cortona On The Move (2021) per And in darkness you find colors, scatti realizzati durante il primo lockdown in Italia.

Suoi lavori sono stati pubblicati su «The New York Times», «The New Yorker», BBC, «National Geographic». Le sue foto sono state esposte in 34 mostre in 3 continenti.





 

 

 

 

a

(Foto: Elisabetta Zavoli con Mami Yuli)

 

 

Foto di copertina: Graffiti, L.A., 2007