Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Richiesta del contrassegno europeo per parcheggio invalidi e persone con disabilità - transito e sosta in ZTL

 

Il 15 settembre 2015 è scaduto il periodo di tre anni (D.P.R. n. 151 del 30 luglio 2012 che ha modificato l'art. 381 del D.P.R. n. 495/1992, che recepisce la Raccomandazione del Consiglio Europeo 98/376/CE) per la sostituzione dei vecchi contrassegni arancioni  con quelli europei di colore azzurro chiaro.  Con i vecchi contrassegni non sarà più possibile la sosta nei parcheggi riservati alle persone con disabilità e la circolazione in deroga alle previsioni del Codice della strada.


Il titolare del contrassegno può transitare in ZTL e accedere all'ingresso del cimitero di S.Cataldo. Può parcheggiare negli spazi riservati indicati dall'apposita segnaletica. Se gli spazi dedicati non sono disponibili può parcheggiare negli altri spazi di sosta in deroga al pagamento e al disco orario. La circolazione del veicolo a servizio del disabile, nella ZTL dei Comuni con sistema di controllo elettronico, è soggetta a preventiva comunicazione.

Richiesta autorizzazione e contrassegno

Per prima cosa occorre prenotare la visita da effettuare presso l'Ufficio Disabilità dell'Azienda USL per ottenere il certificato medico che attesti la "effettiva capacità deambulatoria sensibilmente ridotta".

Cup - (centro unico di prenotazione provinciale) - Servizio Tel&prenota (teleprenota) e servizio Videoprenota per visite ed esami medici

Dopo aver ricevuto il certificato medico si può fare richiesta di autorizzazione presso l'Ufficio sosta.

La richiesta può essere presentata dall'interessato residente nel Comune di Modena o da da soggetto incaricato.
Qualora l'interessato non si rechi personalmente presso l'Ufficio sosta, alla richiesta occorre allegare copia della sua carta di indentità. E' necessario allegare anche apposita delega se chi presenta la domanda non è convivente con il richiedente l'autorizzazione. Alla richiesta si deve allegare il certificato medico rilasciato dal medico-legale dall'Azienda USL di Modena che, previa visita medica, attesta espressamente la "effettiva capacità deambulatoria sensibilmente ridotta". Nell'apposito modulo l'interessato dovrà indicare massimo 2 targhe di veicoli che saranno utilizzati per gli spostamenti in ZTL. In caso il disabile dovesse utilizzare  temporaneamente un veicolo alternativo a quelli già comunicati dovrà comunicarne la targa all'Ufficio autorizzazioni o alla Polizia Municipale o attraverso il fax o per posta elettronica citando il numero del contrassegno.


Documentazione e modulistica (i documenti da allegare sono indicati nel modulo)
Richiesta per rilascio autorizzazione e contrassegno

 

Validità autorizzazione e  contrassegno
Il contrassegno è strettamente personale, non è vincolato ad uno specifico veicolo, deve essere utilizzato "al servizio della persona invalida" ed ha valore su tutto il territorio nazionale.
L'autorizzazione cartacea deve essere tenuta assieme al contrassegno in funzione dei controllo  di polizia stradale.
La validità è di 5 anni. La validità può essere inferiore quando il medico lo stabilisca sul certificato per problemi temporanei di deambulazione ridotta. L'autorizzazione è rilasciata in carta libera.
Il contrassegno "originale" deve essere esposto in modo ben visibile sul cruscotto del veicolo che si trova al servizio del disabile, in modo che sia completamente leggibile e visibile.

Rinnovo autorizzazione e contrassegno

La richiesta può essere presentata dall'interessato residente nel Comune di Modena o da un suo parente presso l'Ufficio sosta. Qualora l'interessato non si rechi personalmente presso l'Ufficio sosta, alla richiesta occorre allegare copia della sua carta di indentità, una foto tessera, recente, e gli originali del contrassegno e dell'autorizzazione in scadenza. Alla richiesta ove l'interessato dichiara, sotto la propria responsabilità, i dati personali e gli elementi oggettivi che giustificano la richiesta bisogna allegare:

  • Per il rinnovo di permessi con validità inferiore a 5 anni il certificato sanitario rilasciato dall’Azienda USL di Modena - Servizio Igiene Pubblica - Ufficio Disabilità (via Martiniana, 21, Baggiovara) previa prenotazione della visita presso il CUP o presso le Farmacie convenzionate;
  • Per il rinnovo di permessi con validità pari a 5 anni un certificato sanitario rilasciato dal medico curante che riporti una delle due seguenti diciture:
    1.
    Si attesta che relativamente al sig. persistono le condizioni che hanno dato luogo al rilascio dell’autorizzazione disabili di cui all’art. 381 del Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice della Strada”;
    oppure
    2.
    Si attesta che il sig. presenta effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta”.

 Nel caso in cui venissero prodotti certificati sanitari non riportanti le diciture di cui sopra non è possibile il rilascio immediato dell’autorizzazione e si procederà con le opportune verifiche e l’autorizzazione verrà rilasciata (in caso di positivo esito dell’istruttoria) nel termine di 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta.


Attenzione: anche se si è consapevoli che nella maggior parte dei casi le difficoltà di deambulazione con l'aumento dell'età della persona non possono che aumentare, la presentazione di questo certificato è indispensabile  per procedere al rinnovo dell'autorizzazione con rilascio di nuovo contrassegno, in quanto previsto dall'art. 381 del regolamento del Codice della Strada. Non è possibile autocertificare lo stato di salute.

Documentazione e modulistica (i documenti da allegare sono indicati nel modulo)
Richiesta per rinnovo, duplicato e variazione 

Smarrimento autorizzazione e contrassegno

In caso di smarrimento dell'autorizzazione cartacea o del contrassegno occorre compilare l'autodichiarazione di smarrimento e presentarla all'Ufficio sosta.
In caso di furto del contrassegno occorre presentare denuncia all'Autorità di P.S. (Carabinieri o Questura). Successivamente occorre presentare richiesta di duplicato allegando copia della denuncia all'Ufficio sosta. In attesa del duplicato non sono rilasciati titoli sostitutivi del contrassegno.


Documentazione e modulistica (i documenti da allegare sono indicati nel modulo)
Autocertificazione smarrimento autorizzazione e contrassegno

Data dell'ultimo aggiornamento:
18/06/2018
Che cosa consente di fare il contrassegno
  • circolare su un veicolo a servizio esclusivo del disabile
  • circolare nella Zona a Traffico Limitato del centro storico (transitare e sostare) nel rispetto della segnaletica stradale, nelle aree pedonali e sulle corsie preferenziali riservate ai bus e taxi
  • sostare in deroga al disco orario e al pagamento della sosta
  • osservare le norme di agli artt. 157-158 CdS in materia di arresto, fermata e sosta dei veicoli
  • circolare anche in caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di pubblico interesse o per esigenze di carattere militare, se ciò non costituisce grave intralcio
  • solo questo contrassegno consente di sostare negli spazi disabili con segnaletica orizzontale di colore giallo
Che cosa non è possibile fare
  • esporre il contrassegno  su un veicolo non a servizio della persona con disabilità (utilizzo improprio)
  • circolare creando pericolo ed intralcio
  • circolare ove vige il divieto di accesso o di transito
  • sostare o fermarsi in zona di rispettivo divieto
  • utilizzare fotocopia del contrassegno o fare fotocopie per i parenti o altri
  • alterare (modifica materiale del contrassegno per farlo apparire diverso), contraffare (riprodurre il contrassegno per imitare in tutto in parte il contenuto di quello originale), falsificare il contrassegno (inserire dati inesistenti o comunque non veritieri) -  (si incorre in sanzione penale art. 482 codice penale)
  • continuare ad utilizzare il contrassegno da parte dei parenti  anche quando il titolare del contrassegno è deceduto.