Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Laboratorio Aperto di Modena: iniziative ed eventi

Dopo la temporanea chiusura al pubblico dei mesi di marzo e aprile 2020, durante i quali le attività si sono svolte interamente on line, il Laboratorio Aperto ha ripreso nei mesi scorsi la sua regolare funzionalità ospitando, tra le altre iniziative, il Festival della piccola e media editoria BUK, la mostra "Fin qui ve la posso raccontare" e il Festival del Giornalismo Investigativo DIG.  

Tutti gli aggiornamenti sulle attività del Laboratorio sono disponibili sul sito: https://laboratorioapertomodena.it/

 

 Oltre a 18 postazioni di coworking, il Laboratorio Aperto ospita uno spazio tecnologico-esperienziale denominato “Lab Space”, per la fruizione del patrimonio culturale, della progettazione e lo sviluppo di produzioni in ambito teatrale e dello spettacolo con un coinvolgimento interattivo e personalizzato degli utenti. Nello spazio multifunzionale della galleria centrale è possibile fare esperienza di contenuti immersivi, inclusi quelli creati all’interno del laboratorio stesso, grazie a dispositivi ad alta tecnologia.

Il Laboratorio Aperto si insedia nell'ex centrale AEM, costruita nel 1912 per gestire e potenziare la rete elettrica cittadina e poi riqualificata nel 2017 anche grazie alle risorse dell’Asse 6 del POR FESR. Accoglie cittadini, associazioni, imprese, professionisti, istituti culturali, scuole ed enti di formazione interessati a ideare, condividere e sperimentare modelli, applicativi, prodotti, servizi basati sull'uso del digitale.

 

Contributo complessivo ottenuto per il Laboratorio Aperto di Modena dal POR FESR 2014-2020 - Asse 6 - Azione 2.3.1: Soluzioni tecnologiche per l’alfabetizzazione e l’inclusione digitale, per l’acquisizione delle competenze avanzate da parte delle imprese e lo sviluppo delle nuove competenze ICT (e-skills): € 1.000.000,00

Contributo complessivo ottenuto per la riqualificazione dell’edificio ex AEM dal POR FESR 2014-2020 – Asse 6 – Azione 6.7.1: € 1.800.000,00.