Patto dei Sindaci: nuovo bando della Regione Emilia-Romagna per i PAESC

Con delibera di Giunta regionale n. 218 del 15/02/2021 la Regione Emilia-Romagna intende promuovere presso il sistema degli enti locali emiliano-romagnoli l’iniziativa europea Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia lanciato nel 2015 dalla Commissione europea, volto ad integrare, la lotta al cambiamento climatico, mitigazione e adattamento.

Oggetto del bando è il sostegno finanziario al processo di redazione del Piano d’Azione per il Clima e l’Energia Sostenibile (di seguito PAESC o Piano) con cui i firmatari, a seguito dell’adesione al nuovo Patto dei Sindaci, traducono in azioni e misure concrete gli obiettivi di riduzione del 40% di gas serra con orizzonte temporale al 2030 e di crescita della resilienza dei territori adattandosi agli effetti del cambiamento climatico.

La domanda di contributo deve essere inoltrata tramite PEC al seguente indirizzo: sviluppoeconomico@postacert.regione.emilia-romagna.it a partire dalle ore 8,00 del 01/03/2021.

 

Beneficiari: enti locali emiliano-romagnoli che, al momento della richiesta di contributo,  hanno deliberato in Consiglio di aderire, secondo una delle opzioni previste, al nuovo Patto dei Sindaci, purché non abbiano già aderito formalmente all’iniziativa a seguito della sottoscrizione degli impegni e accettazione da parte del Covenant of Mayor:

- comuni che si impegnano singolarmente al raggiungimento degli obiettivi previsti dal nuovo Patto decidendo in Consiglio comunale di aderirvi secondo l’opzione standard;

- comuni che hanno aderito prima del 2015 al Patto dei Sindaci, scegliendo una opzione collettiva, come gruppo di firmatari ed hanno approvato un PAES congiunto, beneficiando del contributo previsto da uno dei precedenti Bandi regionali, i quali decidono in Consiglio comunale di aderire al nuovo Patto con la medesima opzione collettiva;

- unioni di Comuni i cui Comuni, tutti o in parte, si impegnano collettivamente al raggiungimento degli obiettivi previsti dal nuovo Patto, decidendo in Consiglio Comunale di aderirvi e, nel caso in cui l’organo decisionale sia il Consiglio di Unione, in accordo con l’Ufficio del Patto dei Sindaci, potrà essere l’Unione stessa a aderire al nuovo Patto.

 

Cofinanziamento: contributo variabile a seconda del numero di abitanti al 31/12/2020.

Nel caso di comuni:

a) fino a 15.000 abitanti (compreso), € 6.000,00;

b) da 15.001 a 30.000 abitanti (compreso), € 10.000,00;

c) da 30.001 a 50.000 abitanti (compreso), € 12.000,00;

d) da 50.001 a 70.000 abitanti (compreso), € 15.000,00;

e) oltre i 70.000,00, € 20.000,00.

 

Nel caso di unioni di comuni:

a) fino a 15.000 abitanti (compreso), € 10.000,00;

b) da 15.001 a 30.000 abitanti (compreso), € 15.000,00;

c) da 30.001 a 50.000 abitanti (compreso), € 20.000,00;

d) da 50.001 a 70.000 abitanti (compreso), € 25.000,00;

e) oltre i 70.000,00, € 30.000,00.

 

Scadenza: 22/04/2021 ore 17.00

Fonte: sito della Regione-Emilia Romagna