Progetto SFC

Shaping Fair Cities è un progetto finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma DEAR (Development Education and Awarareness Raising Programme), che sostiene progetti che coinvolgono i cittadini dell’Unione europea in questioni sociali, economiche e ambientali di rilevanza mondiale.

 

 

 

Capofila:

 

Regione Emilia-Romagna - Servizio Coordinamento delle Politiche Europee, Programmazione, Cooperazione e Valutazione.

 

Obiettivi:

 

Grazie a un ampio partenariato paneuropeo, il progetto intende aumentare la consapevolezza e coinvolgere attivamente gli amministratori e i decisori locali, i funzionari pubblici, le organizzazioni della società civile e i cittadini sulla “localizzazione” dei 17 obiettivi dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

 

Il progetto si focalizza nello specifico su 4 dei 17 obiettivi, con un’attenzione particolare alle migrazioni quale tematica trasversale:

 

 

 

• Obiettivo 5 - Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze.

 

• Obiettivo 11 - Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.

 

• Obiettivo 13 - Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

 

• Obiettivo 16 - Promuovere società pacifiche e inclusive per uno sviluppo sostenibile.

 

 

 

Se, fino a oggi, grandi questioni come la pace, la sicurezza, i cambiamenti climatici e le migrazioni hanno riguardato principalmente il piano nazionale e internazionale, in futuro gli interventi a lungo termine su questi temi richiederanno sempre più attenzione da parte della dimensione locale. La maggior parte di queste sfide necessita infatti di pianificazione, partecipazione e politiche locali mirate. In questo contesto, il progetto interviene su piani differenti, sviluppando attività di informazione, formazione, sensibilizzazione e “advocacy” per responsabilizzare ai diversi livelli e spingere la società a partecipare attivamente.

 

Partner

 

l progetto vede la partecipazione di N° 17 partner provenienti da 8 Paesi membri UE (Italia, Croazia, Danimarca, Grecia, Polonia,  Romania, Spagna e Svezia)  e 2 Paesi non UE (Albania e Mozambico).

 

 

 

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna (Italia)

 

Alicante (Spagna)

 

Bashkia Shkoder (Albania)

 

BRCT Iasi - Asociatia Biroul Regional Pentru (Romania)

 

Falkoping  (Svezia)

 

Forlì (Italia)

 

Generalitat Valenciana (Spagna)

 

Iasi (Romania)

 

Modena (Italia)

 

Patras (Grecia)

 

ROPS Poznan (Polonia)

 

Pemba (Mozambico)

 

Reggio Emilia (Italia)

 

Split (Croazia)

 

Velje (Danimarca)

 

WeWorld-GVC (Italia)

 

Women Network (Italia )

 


Budget:

 

Il budget complessivo del progetto ammonta a 3,7 milioni di euro per oltre 3 anni di attività ( tra il 2018 e il 2021), e include una quota di cofinanziamento da parte dei partner pari al 10% delle risorse UE.

 

Durata

 

36 mesi

 

 

 

 Maggiori informazioni:

 

www.shapingfaircities.eu