Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Marzo 2019

NOVITA' DA EUROPE DIRECT DI MODENA
Brexit: cosa succede adesso?
Elezioni europee: l’Europa che vogliamo
L'Europa, i giovani ne parlano a scuola!
L'Agenda 2030 delle Nazioni unite e "L'Utopia sostenibile"
L'Antibarbarie
Pronti a Partire? Volontariato, mobilità di gruppo e alternanza scuola-lavoro all'estero

BREVI DALL'EUROPA
Brexit: il Parlamento europeo ha adottato alcune misure di emergenza in caso di mancato accordo
Spazio europeo dell'istruzione: 54 alleanze si sfidano per diventare le prime Università europee
Studi UE su Garanzia Giovani e i servizi pubblici per l'impiego
Nuove etichette di efficienza energetica più chiare
Iniziativa dei cittadini europea "Europe CARES - Un'istruzione di qualità e inclusiva per i bambini con disabilità"

IN EVIDENZA
Itinerai europei alle giornate FAI di primavera 2019
Programma Internazionale Pioneers into Practice
Borsa di residenza per artisti italiani a Londra

LAVORO, TIROCINI E STUDIO
Lavoro presso l’Istituto Europeo per l’Uguaglianza di Genere, Vilnius, Lituania
Tirocini presso gli Uffici del Mediatore Europeo
Tirocini presso l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale, Alicante, Spagna

NOVITA' DA EUROPE DIRECT DI MODENA

Brexit: cosa succede adesso?
Un incontro per capire cosa comporta l’uscita del Regno Unito dall'Unione europea per i cittadini britannici residenti in Italia in base al tipo di Brexit a cui si andrà incontro? Cosa succede dopo il 29 marzo 2019 per i cittadini dell’Unione europea residenti nel Regno Unito?
Interverranno il Prof. Federico Casolari, docente di diritto dell'Unione europea, Università di Bologna, l'Avv. Jeremy Morgan QC, British in Italy, vicepresidente di British in Europe e l'Avv. Delia Dumaresq, British in Italy
Coordina Andrea Bosi, assessore all’Europa, Comune di Modena
Martedì 19 marzo 2019 ore 17.30- Galleria Europa, Piazza Grande 17, Modena

Elezioni europee: l’Europa che vogliamo
In vista delle prossime elezioni europee di maggio, una riflessione e un confronto sugli scenari post elezioni europee  rivolto a giovani e studenti.
Interverranno il Prof. Gianfranco Pasquino, Senior Adjunct Professor of European and Eurasian  Studies - The Johns Hopkins University SAIS Europe, Professore Emerito di Scienza politica nell'Università di Bologna, e Antonio Argenziano, segretario nazionale GFE (Gioventù federalista europea).
L’iniziativa ha il sostegno della Regione Emilia-Romagna ed è co-promossa con Movimento federalista europeo-sezione di Modena e Gioventù federalista europea-sezione di Modena.  In collaborazione con UDU- Unione universitaria e Azione Universitaria.
20 marzo 2019 ore 15.30 - Galleria Europa, Piazza Grande 17, Modena

L'Europa, i giovani ne parlano a scuola!
Dal 18 al 29 marzo la Rappresentanza in Italia della Commissione europea lancia l'iniziativa "Primavera dell'Europa": una serie di eventi nelle scuole secondarie, nelle università e nelle città, con l'obiettivo di portare l'Europa tra i cittadini, soprattutto i più giovani, e promuoverne la partecipazione attiva alla vita democratica dell'Unione. L'iniziativa "Primavera dell'Europa" si snoderà in tutta Italia e vedrà la partecipazione attiva delle "antenne" europee a livello locale, ossia i Centri di informazione Europe Direct (EDIC), i Centri di Documentazione Europea (CDE) e la rete Eurodesk per i giovani, in collaborazione con l'Ufficio di collegamento del Parlamento europeo in Italia. In particolare, durante la settimana si avvicenderanno dibattiti nelle scuole, incontri nelle università ed eventi pubblici.
Il centro Europe Direct Modena partecipa all'iniziativa Primavera dell'Europa lanciata dalla Commissione europea. Dal 21 al 29 marzo 2019 si avvicenderanno dibattiti nelle scuole, incontri nelle Università ed eventi pubblici.
Per saperne di più

L'Agenda 2030 delle Nazioni unite e "L'Utopia sostenibile"
Continuare a pensare e ad agire come nel passato vuol dire far precipitare il nostro mondo in una profonda crisi ambientale, economica, sociale. È richiesto l’impegno di tutti e un profondo cambiamento del modo in cui leggiamo e affrontiamo i problemi che ci circondano. Per costruire un futuro migliore ci serve un’utopia. Un’utopia sostenibile. È la via maestra che Enrico Giovannini indica per il raggiungimento entro il 2030 degli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’ONU.
Intervento del  Prof. Enrico Giovannini, Economista, Docente di Statistica Economica a Roma Tor Vergata, presidente dell’European Statistical Governance Advisory Board, Presidente nazionale AsVis
L’iniziativa è promossa da CRISE-Unimore con Ufficio politiche europee e relazioni internazionali del comune di Modena - centro Europe Direct, in collaborazione  con Associazione Aziende Modenesi RSI e con il sostegno della Regione  Emilia-Romagna
20 marzo 2019 ore 17.30 - Aula Convegni UNIMORE, via San Geminiano 3, Modena

L'Antibarbarie - Là fuori c'è il mio nemico
L'edizione 2019 de "L'Antibarbarie" si inserisce all'interno della cornice dell'Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile, ovvero pace, giustizia e istituzioni forti.
Il ciclo di seminari, che si terrà tra febbraio e maggio 2019, è promosso da una partnership ampia: Comune di Modena – Ufficio Relazioni internazionali e Politiche europee; Movimento Nonviolento – Casa per la Pace; Caritas diocesana; Mediando coop sociale; C.R.I.D. Università di Modena e Reggio Emilia.
Il prossimo appuntamento si terrà venerdì 12 aprile presso la Galleria Europa, Piazza Grande 17, Modena a partire dalle 17.30. Interverranno Ilda Curti, presidente IUR (Innovazione Urbana e Rigenerazione), già assessore alle politiche di integrazione di Torino e Roberto Bertolino, psicologo, Centro Frantz Fanon. Il 13 aprile, si terrà il SEMINARIO/LAVORATORIO "Andare oltre i luoghi comuni, le prevenzioni e gli stereotipi".
Per saperne di più

Pronti a Partire? Volontariato, mobilità di gruppo e alternanza scuola-lavoro all'estero
Il Centro Europe Direct - Agenzia locale Eurodesk e il Servizio Informagiovani del Comune di Modena ospiteranno Elena Massari dell'associazione italo-inglese "Volunteer in The World" che illustrerà i programmi di volontariato, scambi giovani, e alternanza scuola lavoro all'estero.
L'incontro è rivolto ai giovani, alle loro famiglie, agli insegnanti e a tutti coloro interessati a conoscere il panorama delle opportunità formative all'estero.
L'iniziativa fa parte del ciclo di incontro "Città istruzioni per l'uso".
Interverrà Elena Massari, Volunteer in The World
15 aprile 2019, ore 17.30 Galleria Europa, Piazza Grande 17, Modena

BREVI DALL'EUROPA

Brexit: il Parlamento europeo ha adottato alcune misure di emergenza in caso di mancato accordo
L'Unione europea si sta preparando all'eventualità di un mancato accordo. Finora la Commissione ha presentato 19 proposte legislative. Il Parlamento e il Consiglio hanno adottato o raggiunto un accordo su 17 proposte. L'adozione formale di tutti questi fascicoli da parte del Consiglio avverrà a breve. Due proposte devono ancora essere esaminate. Come indicato nelle comunicazioni della Commissione sui preparativi in vista della Brexit, le misure di emergenza dell'UE non attenueranno e non possono attenuare l'impatto complessivo di un mancato accordo, né compensano in alcun modo la mancanza di preparazione o replicano tutti i benefici dell'adesione all'UE o le condizioni vantaggiose di un periodo di transizione, quale previsto dall'accordo di recesso. Si tratta di proposte di natura temporanea, di portata limitata e che saranno adottate unilateralmente dall'UE. Non si tratta di "mini-accordi" e non sono state negoziate con il Regno Unito.
Per sasperne di più

Spazio europeo dell'istruzione: 54 alleanze si sfidano per diventare le prime Università europee
Il primo invito pilota nell'ambito dell'iniziativa Università europee ha visto la candidatura di 54 alleanze, che coinvolgono più di 300 istituti di istruzione superiore di 31 paesi europei, tra cui tutti gli Stati membri dell'UE, e comprendono università generaliste e specializzate nella ricerca, università di scienze applicate, università tecniche, nonché scuole d'arte e di medicina. Circa l'80% delle alleanze proposte ha tra i cinque e gli otto partner, numeri che permettono la creazione di ponti per l'istruzione in Europa e assicurano un'ampia copertura geografica.
Per saperne di più

Studi UE su Garanzia Giovani e i servizi pubblici per l'impiego
Un nuovo studio sulla Garanzia Giovani alla luce dei cambiamenti nel mondo del lavoro prende in esame l'attuazione della Garanzia Giovani nell’UE e le sfide emergenti legate alla transizione dei giovani nel mercato del lavoro, con particolare attenzione ai cambiamenti nel mondo del lavoro. Questi cambiamenti riguardano la transizione scuola-lavoro sempre più complessa e le nuove sfide derivanti dai rapidi sviluppi tecnologici che possono influire sulle prospettive del mercato del lavoro dei giovani.
Lo studio presenta inoltre una serie di raccomandazioni per migliorare l'attuazione della Garanzia Giovani da parte dei servizi pubblici per l'impiego, tra cui:la creazione di un comitato nazionale di coordinamento della Garanzia Giovani, maggiore flessibilità per quanto riguarda la fornitura di offerte, erogazione di servizi olistici per i giovani, sensibilizzazione proattiva, orientamento professionale iniziale, indicatori aggiuntivi e sistemi di tracciamento migliori.
Per saperne di più

Nuove etichette di efficienza energetica più chiare
A vent'anni dalla sua introduzione, il successo dell'etichettatura energetica ha favorito lo sviluppo di prodotti sempre più efficienti sotto il profilo energetico, ma l'attuale sistema di etichettatura è diventato troppo complesso. Nel 2017 l'UE ha adottatoCerca le traduzioni disponibili del link precedente norme più chiare in materia di etichettatura energetica, passando dall'attuale scala che va da A+++ a G a una scala da A a G, più semplice e comprensibile per i consumatori. Un prodotto classificato A+++ potrebbe ad esempio diventare di classe B secondo la nuova scala, pur continuando a consumare lo stesso quantitativo di energia. Questi cambiamenti garantiranno più spazio alle classi superiori per commercializzare modelli più efficienti dal punto di vista energetico.
Queste nuove etichette saranno utilizzate nei punti vendita e on-line dal 1° marzo 2021.
Per saperne di più

Iniziativa dei cittadini europea "Europe CARES - Un'istruzione di qualità e inclusiva per i bambini con disabilità"
Prevista dal trattato di Lisbona come strumento per consentire ai cittadini di influire sul programma di lavoro della Commissione, l'iniziativa dei cittadini europei è stata istituita nell'aprile del 2012 con l'entrata in vigore del regolamento riguardante l'iniziativa dei cittadini, che attua le disposizioni del trattato.
Scopo dell'iniziativa è garantire: "Il diritto all'istruzione inclusiva dei bambini e degli adulti con disabilità all'interno dell'Unione europea". Come si afferma nell'iniziativa, pur se "oltre 70 milioni di cittadini dell'UE hanno una disabilità e 15 milioni di bambini hanno esigenze educative speciali", molti "incontrano ostacoli eccessivi nell'esercizio del loro diritto a un'istruzione inclusiva di qualità." Gli organizzatori invitano pertanto la Commissione a "elaborare un progetto di legge su un quadro comune dell'UE in materia di istruzione inclusiva che garantisca che nessun bambino resti indietro per quanto riguarda i servizi di intervento precoce, l'istruzione e la transizione verso il mercato del lavoro."
Per saperne di più

IN EVIDENZA

Itinerai europei alle giornate FAI di primavera 2019
Grazie alla collaborazione con il FAI, la Rappresentanza a Milano della Commissione europea farà conoscere un altro volto dell'Europa, mettendo in risalto le opere, i monumenti, i palazzi storici che fanno parte del patrimonio culturale italiano e che, grazie ai finanziamenti europei, ridiventano accessibili ai cittadini
Visitando i 38 siti selezionati per l'edizione 2019 delle Giornate FAI di Primavera sarà possibile compiere un incredibile viaggio lungo tutta l'Italia. Dai castelli di Masino (TO) e della Manta (CN) alla Fortezza di Pietrapertosa (PZ), dal Monastero di Torba (VA) al porto di Porto Empedocle (AG), dalla Villa dei Vescovi di Torreglia (PD) al Santuario di Montevergine (AV). Caratteristica comune ai 38 siti sparsi sul territorio nazionale è di aver beneficiato di finanziamenti del Fondo sociale europeo (FSE) o del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).
Scopri i 38 siti selezionati

Programma Internazionale Pioneers into Practice
Sono Aperte le iscrizioni al Programma Internazionale Pioneers into Practice promosso da Climate-KIC e dedicato agli appassionati di ambiente e cambiamenti climatici.
Pioneers into Practice è un programma di mobilità professionale europeo che mira a promuovere lo sviluppo di nuove competenze e la nascita di progetti innovativi ed efficaci nella lotta ai cambiamenti climatici.
Ogni anno un gruppo selezionato di esperti provenienti dalle discipline più diverse, è guidato in un percorso formativo che mira a liberare creatività e nuove competenze, per arrivare a consolidarle in progetti innovativi.
Il programma intreccia teoria e pratica, crescita professionale e lavoro di gruppo, priorità regionali e prospettive europee. Durante il programma, ogni pioniere riceve una formazione sui temi della Transizione e del System Thinking, dei nuovi modelli di business, dell’adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici, svolge un esperienza lavorativa presso una organizzazione ospitante (host) candidata della durata di 4-6 settimane, collabora in esercitazioni e lavori di gruppo, costruisce una rete di relazioni e conoscenze professionali.
Pioneers into Practice è un’opportunità unica di scambio professionale e networking in una rete europea di esperti e organizzazioni del settore pubblico, privato, della ricerca e no-profit impegnati nella lotta ai cambiamenti climatici.
Possono presentare candidatura lavoratori, liberi professionisti, ma anche non occupati.
Ai candidati è richiesto livello avanzato d'inglese (B2).
Scadenza: 11 aprile 2019
Per partecipare al programma

Borsa di residenza per artisti italiani a Londra
La Fondazione Memmo eGasworks lanciano un bando rivolto ad artisti italiani per una borsa di residenza presso Gasworks, a Londra, dal 6 gennaio al 23 marzo 2020.
La residenza sostenuta dalla Fondazione Memmo offre un'opportunità agli artisti italiani residenti in Italia per affrontare un'esperienza di ricerca al di fuori del proprio contesto, confrontandosi con uno scenario internazionale. La residenza rappresenta un'occasione di crescita e scambio artistico e professionale, una possibilità per sperimentare incoraggiando gli artisti a intraprendere nuove ricerche e ampliare la rete di contatti.
Scadenza: 16 aprile 2019.
Per saperne di più


TIROCINIO, STUDIO, LAVORO

Lavoro presso l’Istituto Europeo per l’Uguaglianza di Genere, Vilnius, Lituania
L’Istituto europeo per l’uguaglianza di genere (EIGE) è un’agenzia dell’Unione europea che si adopera per rendere l’uguaglianza di genere una realtà all’interno e all’esterno dell’UE. L’EIGE ha aperto una bando per la ricerca di uno "Stakeholder relations assistant".
Requisiti: avere almeno 3 anni di esperienza professionale dopo il conseguimento della laurea; conoscenza delle politiche europee collegate alle tematiche dell'uguaglianza di genere; esperienza nella costruzione e gestione di reti; comprovata esperienza nell'organizzazione di eventi; buona conoscenza di database e strumenti di comunicazione moderni come i social media, ottime capacità comunicative sia scritte che orali,  conoscenza della lingua inglese.
Retribuzione: circa 2.700 euro al mese.
Scadenza: 25 marzo 2019.
Per saperne di più

Tirocini presso gli Uffici del Mediatore Europeo
L'ufficio del Mediatore Europeo offre tirocini che permettono ai tirocinanti di aggiungere esperienza pratica alle conoscenze e alle qualifiche acquisite durante il loro corso di studio.  Ai tirocinanti viene richiesto di lavorare sotto la direzione di un Funzionario Giuridico. Generalmente essi devono occuparsi di svolgere indagini sulle denunce presentate, portare avanti ricerche pertinenti il lavoro del Mediatore, o entrambe le cose.
I tirocinanti vengono selezionati su base individuale e devono generalmente possedere la cittadinanza europea; un diploma di laurea in giurisprudenza e la conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell'UE e la buona conoscenza di una seconda. E' richiesta inoltre la conoscenza del francese e dell'inglese, le lingue di lavoro dell'Ufficio del Mediatore Europeo.
Scadenza 31 Marzo 2019.
Per saperne di più

Tirocini presso l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale, Alicante, Spagna
L'EUIPO (Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale) offre sia tirocini formativi sia tirocini curriculari.
I tirocini formativi sono retribuiti e sono di tre tipi: programma di tirocinio professionale Pan-European Seal; tirocinio per giovani professionisti; tirocinio per dipendenti a inizio carriera nel settore della Proprietà industriali. La retribuzione è pari a 1000,00 euro al mese.
I requisiti variano a seconda del tirocinio.
Per saperne di più