Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / Da umanisti a bibliotecari
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
I provvedimenti del Dcpm dell'8 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.
Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 9 marzo le disposizioni vengono estese su tutto il territorio nazionale con divieto di qualsiasi forma di assembramento  di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Da umanisti a bibliotecari

La mostra ripercorre le tappe fondamentali delle acquisizioni antiquarie estensi, attraverso le figure di coloro che si occuparono, nel corso dei secoli, di questo patrimonio librario.

Nella prima sezione si scopre il rapporto tra i principi di Ferrara e gli umanisti che furono coinvolti nei progetti culturali della corte, da Guarino Veronese a Pirro Ligorio, inserendo la città nella mappa europea degli studi. Si possono ammirare, oltre alle opere eseguite per Leonello, Borso ed Ercole I d'Este, anche i codici miniati per Mattia Corvino, re d'Ungheria, e un rarissimo codice greco di Alberto Pio da Carpi; l'interesse per le antichità è attestato dalla presenza di cataloghi di numismatica e antichità realizzati per Ercole II e Cesare d'Este.

La seconda sezione mette in risalto le figure istituzionali dei bibliotecari ducali, da Giovanni Battista Boccabadati a Lodovico Antonio Muratori, da Benedetto Bacchini a Girolamo Tiraboschi fino a Celestino Cavedoni. Costoro rinnovarono le collezioni e aprirono gli spazi, un tempo riservati a pochi, a un nuovo pubblico di studiosi. Testimoni parlanti di questo impegno, favorito da sovrani illuminati,  sono i preziosi volumi dei sec. XVII-XVIII, corredati da incisioni a firma di Guglielmo Morghen e Giovanni Battista Piranesi, con le immagini degli immani scavi di Roma, Ercolano e Pompei. Come curiosità, per la prima volta, sono esposti calchi di gemme incise, un tempo nel Medagliere estense.

 

 A cura di Milena Ricci e con la collaborazione di: Nadia de Lutio e  Erica Vecchio. Allestimento: Arch. Silvia Gaiba.



Mostre
ingresso libero
Dal 26/11/2017
Al 24/02/2018
Dove
Biblioteca Estense Universitaria - Palazzo dei Musei
Largo Porta Sant’Agostino, 337
Orario

Dal lunedì al giovedì ore 9.00-18.00; venerdì 9.00-15.30; sabato 9.00-13.30. Giovedì 21 dicembre apertura straordinaria dalle 19.30 alle 22.30

Per informazioni
Tel: 059/4395758
http://www.gallerie-estensi.beniculturali.it/biblioteca-estense-universitaria
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal