Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / Il cliente
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« marzo 2020 »
marzo
lumamegivesado
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Cerca evento

Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
I provvedimenti del Dcpm dell'8 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.
Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 9 marzo le disposizioni vengono estese su tutto il territorio nazionale con divieto di qualsiasi forma di assembramento  di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il cliente

Prima visione

IL CLIENTE (2016, 125’) è il film dell'iraniano Asghar Farhadi, che ha trionfato al Festival di Cannes vincendo il premio per il miglior attore e la miglior sceneggiatura.

Tre luoghi. Un teatro, in cui i due protagonisti recitano “Morte di un commesso viaggiatore” di Arthur Miller. Un appartamento in pericolo di crollo, da cui sono costretti a evacuare. E un nuovo focolare a tempo determinato, in cui lei è aggredita e ferita. Lui comincia ad indagare sulla possibile identità dell’attentatore. Lo identifica, lo interroga, si rinchiude con esso nell’edificio prossimo all’implosione, pian piano si erge a suo giudice, riflettendo sulla logica del delitto, e misurando la sua pena. Da dramma a dramma, Farhadi riproduce la propria formula: qui accende la detection e il whodunit, proponendo un possibile giallo realista che poi finisce per essere in primis, come sempre, la messa alla prova di un’etica. Può un uomo decidere il destino del prossimo? E’ giusto che un’offesa sia ripagata da un’offesa? Farhadi sceglie un delitto basato su un equivoco per verificare il progetto morale di un individuo dai principi laici e progressisti, facendo d’ogni cosa questione dell’uomo, e non riducendola a programma di Dio. Ognuno dei tre luoghi del film è precario, è attraversato dal passato e dai suoi spettri, non chiuso in se stesso. Ogni set rimanda a un fuori, è aperto, instabile e aleatorio: il dramma dell’uomo, per Farhadi, è l’esser coerente scena su scena, recita con recita. Teatrale nelle fondamenta, il film è un meccanismo hitchcockiano da camera con un incedere implacabile.

 

Per il programma completo delle proiezioni www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut



 




Associazione Circuito Cinema Comune di Modena Assessorato alla cultura e beni culturali
Cinema, Video e Proiezioni
l'accesso è consentito ai soli soci Truffaut. Costo della tessera annuale obbligatoria 3,00 euro. Ingresso intero 5, ridotto euro 4 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS. Ingresso prime visioni euro 6, ridotto 5 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS
Dal 28/01/2017
Al 30/01/2017
Dove
Sala Truffaut c/o Palazzo Santa Chiara
via degli Adelardi, 4
Orario

sabato e lunedì ore 21.15; domenica ore 18.30 e 21.00

Per informazioni
Tel: 059/236288
http://www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal