Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / L’Italia e il suo dopo: Modena ieri, oggi e domani
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Misure urgenti di contenimento del contagio da Covid-19.
Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
Per informazioni sui provvedimenti consulta la pagina dedicata

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

L’Italia e il suo dopo: Modena ieri, oggi e domani

Rassegna di incontri gratuiti al Teatro Storchi

Le porte del Teatro Storchi si aprono all’attualità con il ciclo di incontri “L’Italia e il suo dopo: Modena ieri, oggi e domani”, ideato e organizzato da Emilia Romagna Teatro. Una proposta originale che pone l’accento sul teatro come luogo in cui poter cercare nuove strade di riflessione collettiva, in cui la leggerezza del gioco scenico ben si combina con la profondità del ragionamento.

Attingendo a stralci di copioni della stagione in corso, a pezzi di narrativa contemporanea e a passaggi più "classici", gli attori di ERT offriranno un contributo teatrale alla conversazione, mescolando così il piano della rappresentazione scenica con la concretezza del dialogo sul nostro presente.

Primo appuntamento venerdì 10 novembre con la proiezione del film "C'eravamo tanto amati" di Ettore Scola (Italia, 1974). A seguire incontro con Alberto Crespi (giornalista e critico cinematografico, autore e conduttore della trasmissione “Hollywood party” in onda su Radio Rai 3), Paolo Di Paolo (scrittore) e Claudio Longhi (direttore Emilia Romagna Teatro Fondazione).

Secondo appuntamento lunedì 13 novembre: l’Assessore della Regione Emilia-Romagna alla Cultura, Politiche Giovanili e Politiche per la Legalità Massimo Mezzetti, l’Assessore del Comune di Modena al Bilancio, Finanze, Personale, Lavoro, Formazione Professionale e Promozione della Cultura della Legalità Andrea Bosi e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Pasquale Russo si confronteranno sul tema legalità; modera Enrico Grazioli, direttore della Gazzetta di Modena, in dialogo con le letture dell’attore Lino Guanciale.

Lunedì 4 dicembre è la volta dell’Assessore del Comune di Modena al Welfare e Coesione Sociale, Sanità, Integrazione e Cittadinanza Giuliana Urbelli che, insieme al direttore di Porta Aperta Giorgio Bonini e al docente di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi presso UniMoRe Claudio Baraldi, dialogheranno sul tema delle migrazioni. Modera Barbara Manicardi, responsabile de il Resto del Carlino di Modena, con le letture degli attori Donatella Allegro, Michele Dell’Utri e Simone Tangolo.

Il 15 gennaio si parlerà di lavoro con il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, la segretaria generale CGIL di Modena Manuela Gozzi e il presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia “Area Centro” Marco Arletti. Modera Ettore Tazzioli, direttore di TRC (Tele Radio Città), con le letture degli attori Donatella Allegro, Nicola Bortolotti, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Diana Manea, Eugenio Papalia e Simone Tangolo.

A chiudere il ciclo di incontri è il tema dialogo tra culture: il 5 febbraio l’Assessore del Comune di Modena alla Cultura, Rapporti con Università e Scuola Gianpietro Cavazza, il docente di Teologia alla Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna Brunetto Salvarani e il docente di Sociologia dei Processi Culturali presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali – UniMoRe Vittorio Iervese saranno moderati da Mariapia Cavani, direttrice di Nostro Tempo, con le letture degli attori Nicola Bortolotti e Eugenio Papalia.

 

Conferenze, Seminari, Incontri e Lezioni
ingresso libero e gratuito
Dal 10/11/2017
Al 10/11/2017
Dove
Teatro Storchi
largo Garibaldi, 15
Orario

ore 21.00

Per informazioni
Tel: 059/2136011
http://emiliaromagnateatro.com/
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal