Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / Una donna fantastica
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
I provvedimenti del Dcpm dell'8 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.
Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 9 marzo le disposizioni vengono estese su tutto il territorio nazionale con divieto di qualsiasi forma di assembramento  di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Una donna fantastica

Una donna fantastica

(Cile/Ger 2017, 104’) di Sebastian Lelio


Il film è ambientato a Santiago del Cile. Orlando, un ultracinquantenne imprenditore tessile, ha una soddisfacente relazione con Marina e intende festeggiarne il compleanno con un viaggio alle cascate di Iguazù. La sera della ricorrenza ha un malore in seguito al quale cade dalle scale di casa. Marina lo porta all’ospedale e avvisa il fratello che sopraggiunge. Orlando è deceduto e Marina viene invitata dalla ex moglie a tenersi lontana dalle esequie e dalla sua famiglia. Non perché sia l’amante ma perché è un transgender. Produttore del film è il celebre Pablo Larrain, che questa volta decide di spezzare una lancia in favore dei diritti di chi, secondo i benpensanti, non dovrebbe averne alcuno. Quello che emerge da ciò che deve subire Marina è uno scenario di quotidiana grettezza in cui i protagonisti non vedono o meglio fingono di non vedere la realtà. Marina è donna nel profondo e nella relazione che ha iniziato con Orlando non è contemplata alcuna forzatura né da una parte né dall’altra. L società invece le cerca anche quando non ci sono perché sembra non poter essere altrimenti. Film come questo ci ricordano che, al di là delle esasperazioni da cui non sono esenti anche alcuni sostenitori del transgender, esistono dei diritti umani che debbono essere rispettati e tutelati.

 

Orari: sabato alle ore 19.00 (versione doppiata) e domenica alle ore 20.30 (versione originale con sottotitoli italiani)

 

Per il programma completo delle proiezioni www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut


 



Associazione Circuito Cinema Comune di Modena Assessorato alla cultura e beni culturali
Cinema, Video e Proiezioni
l'accesso è consentito ai soli soci Truffaut. Costo della tessera annuale obbligatoria 3,00 euro. Ingresso intero 5, ridotto euro 4 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS. Ingresso prime visioni euro 6, ridotto 5 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS
Dal 04/11/2017
Al 05/11/2017
Dove
Sala Truffaut c/o Palazzo Santa Chiara
via degli Adelardi, 4
Orario

sabato alle ore 19.00 (versione doppiata) e domenica alle ore 20.30 (versione originale con sottotitoli italiani)

Per informazioni
Tel: 059/236288
http://www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal