Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2018 / Il territorio nella valigia. Genealogie femminili fra l'Emilia Romagna e il Cile
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Misure urgenti di contenimento del contagio da Covid-19.
Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
Per informazioni sui provvedimenti consulta la pagina dedicata

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il territorio nella valigia. Genealogie femminili fra l'Emilia Romagna e il Cile


Genealogie femminili fra l'Emilia Romagna e il Cile

 

Programma

Ore 18.00 - Emigrare, immigrare, appartenere "nei" paesaggi

Presentazione di  Antonio Canovi, storico della memoria

Ore 18.30 - Trasmissioni al femminile fra l'Emilia-Romagna e il Cile


Proiezione video e interventi di Paulina Corradini, Associazione Emilia Romagna  “La Serena” e Mario Spiganti, etnografo visuale

Ore 19.30 - In convivio tra l'Emilia Romagna e il Cile

Degustazione a cura de l'erbalonga

Ospiti Speciali il 'cantore' dell'Appennino Lele Chiodi e il 'chitarrista delle Ande' Luigi Catuogno. Autori del progetto Canti Narrativi dell'Appennino Tosco Emiliano.
Nel 1995 con Maria Fernanda Morosini e Juan Carlos Flaco Biondini, hanno prodotto un CD e una serie di concerti  intitolato: Dagli Appennini alle Ande.

Coordina Maria Teresa Rubbiani

In Cile, stando alle statistiche del 2018, vivono stabilmente 58.270 italiani. Molti più che in Austria. L’Emilia Romagna è tra le prime regioni presenti, in parte cospicua per via della filiera migratoria del Panaro modenese (Pavullo, Guiglia, Zocca) approdata tra i boschi araucani di Capitàn Pastene nel 1904 e 1905. All’indomani della Liberazione ne partirono altri, questa volta da Nonantola alla volta della capitale Santiago e della costa del Pacifico. Sono viaggi che videro protagonisti i giovani, e con loro intere famiglie.

Che cosa sappiamo di queste storie migranti? Poco. Tutt’al più ne abbiamo inteso la eco. Restituire nel tempo presente conoscenza della vicenda storica; dando conto dei modi e luoghi della trasmissione tra le generazioni; tramite la parola e il sapere delle donne: questo, il cuore del progetto transculturale intrapreso con il contributo della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo.

La serata promossa e ospitata da Trame è il primo appuntamento pubblico per discuterne con gli studiosi e le associazioni che vi stanno lavorando.
Ingresso con tessera associativa. Prenotazione cena Cell.3495288047
 

Con il contributo della Assemblea Legislativa Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo

 

Altri eventi
ingresso con tessera associativa (tessera annuale 10 euro)
Dal 09/12/2018
Al 09/12/2018
Dove
Trame 2.0
via Borelli, 20
Orario

ore 18.00

Per informazioni
Tel: 349/5288047
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal