Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2018 / L'arte della controriforma
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Misure urgenti di contenimento del contagio da Covid-19.
Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
Per informazioni sui provvedimenti consulta la pagina dedicata

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

L'arte della controriforma

ciclo di lezioni "Riforma. I processi di rinnovamento nella storia del cristianesimo"

Il ciclo di conferenze si propone di approfondire alcune questioni, tra le quali la teoria dell’arte sacra in epoca posteriore al Concilio di Trento e il ruolo e l’immagine della donna nelle tradizioni riformate. Ma non solo, perché un tema centrale consiste nell’eredità teologica, religiosa, politica e sociale delle tradizioni riformate. Infatti è indubbio che gli effetti di determinate concezioni teologiche (per esempio la centralità della fede interiore, la libertà individuale del cristiano, l’interpretazione personale del Scritture) hanno contribuito alla formazione di alcuni tratti costitutivi delle moderne società occidentali, delle quali è un esempio significativo la storia della nascita e dello sviluppo degli Stati Uniti d’America, caratterizzati dalla salvaguardia dei diritti e delle libertà individuali, dalla separazione tra Stato e Chiesa e dal rispetto del pluralismo e della libertà religiosa.
Ma anche altri elementi di riflessione sono importanti per comprendere le concezioni di riforma nella storia del cristianesimo. In un’ottica ambivalente rispetto all’idea di rinnovamento, occorre attendere la seconda metà del XIX secolo perché il conflitto secolare tra Chiesa e modernità conosca una svolta. Con l’enciclica Rerum novarum (1891) Leone XIII, pur proponendo un’idea di Chiesa che non può discostarsi da quella della tradizione, si confronta per la prima volta con un mondo in profonda trasformazione, così riconoscendo alla Chiesa la capacità di affrontare le novità politiche e sociali dei tempi al di fuori dell’alternativa tra liberalismo e socialismo.

Calendario degli incontri

 

20 febbraio
L’arte della controriforma
Un programma artistico post-tridentino
Timothy Verdon


27 febbraio
Chiesa cattolica e modernità
Dalla Rerum novarum alla crisi modernista del Novecento
Giovanni Vian

13 marzo
«Non vi sarà né maschio né femmina»
Il ruolo della donna nelle tradizioni riformate
Letizia Tomassone

27 marzo
Libertà religiosa e libertà di coscienza
Origini e sviluppi storici nel protestantesimo americano
Massimo Rubboli

10 aprile
Il futuro della Riforma
Tra ecumenismo e dialogo interreligioso
Pawel Gajewski

 

Fondazione Collegio San Carlo
Conferenze, Seminari, Incontri e Lezioni
ingresso libero. A richiesta si rilasciano attestati di partecipazione
Dal 20/02/2018
Al 20/02/2018
Dove
Fondazione Collegio San Carlo
via San Carlo, 5
Orario

ore 17.30

Per informazioni
Tel: 059/421240
http://www.fondazionesancarlo.it/
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal