Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Per crescere un bambino occorre l’aiuto di tutti

L’accoglienza familiare nella nostra città

Nell’accoglienza e nell’affiancamento familiare il bambino incontra qualcuno  che  è  disponibile  ad  occuparsi di lui per il  tempo
necessario alla sua famiglia per superare le proprie difficoltà.
Chi accoglie si impegna ad assicurare al bambino un’adeguata risposta ai suoi bisogni affettivi, educativi e di cura nel rispetto della sua storia familiare e personale.

Chi può accogliere?

Coppie con o senza figli, sposate o no e persone singole senza limiti di età e di condizione economica.

Cosa facciamo in città
  • Affido familiare: chi accoglie un bambino in affido lo accompagna per una parte del suo percorso di crescita in attesa che possa
    rientrare nella sua famiglia di origine. Il progetto di affido viene costruito nei tempi e nelle modalità con il Servizio Sociale Territoriale.
    L’accoglienza di un bambino presso una famiglia o presso una persona singola è temporanea, mentre le relazioni che si creano durante questa esperienza possono restare nel tempo.
  • Affido  in  emergenza:  in  questa  forma  di  affido  si  accolgono bambini  che  a  seguito  di  un  evento  critico  hanno  bisogno  di un’immediata  collocazione  familiare.  In  genere  questo  tipo  di accoglienza ha la durata di qualche mese.
    “Un  bambino  per  amico”:  possiamo  affiancare  e  accogliere un bambino e la sua famiglia aiutandoli nella gestione pratica di alcuni momenti della giornata come lo svolgimento dei compiti, l’organizzazione  del  tempo  libero,  un  pranzo  insieme ecc... Queste semplici attività sostengono il bambino, la sua famiglia e rinforzano il loro legame.
  • “Qualcuno  ha  bisogno  di  te”: attraverso un bando pubblico, ricerchiamo  giovani adulti che vogliono inserirsi in una rete di solidarietà,  impegnandosi in un’attività a favore dei ragazzi  in carico al Servizio Sociale Territoriale, sostenendoli nei loro compiti evolutivi, come l’impegno scolastico e l’inserimento nei contesti di socializzazione cittadini.
    Durante tutto il percorso i giovani affidatari sono affiancati da un Educatore del Servizio di educativa territoriale.
Dove trovare le informazioni


Per informazioni telefoniche:
Centro per le Famiglie del Comune di Modena
Piazzale Redecocca, 1
Telefono 059/2033614 - 059/2033617
email:
Orari: lunedì e giovedì dalle ore 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00

Per appuntamenti:
Sportello informativo affido presso il Centro per le Famiglie
Piazzale Redecocca, 1
Telefono 059/2033617
Orari: mercoledì dalle ore 12.30 alle 13.45

 


Altre informazioni

Scarica il depliant informativo