Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Zona Franca - servizio di consulenza presso la Fondazione Ceis

Zona Franca è uno spazio di ascolto,  consultazione e psicoterapia che  offre la possibilità di una relazione significativa e di fiducia con un professionista competente e disponibile. All'interno di Zona Franca, è infatti possibile incontrare  diverse professionalità: psicologi, counsellor professionali, psicoterapeuti, psico-pedagogisti ed educatori.

Servizi offerti
  • Consulenza/sostegno psicologico: di fronte ad un interrogativo, un dubbio, un disagio, diventa importante esplicitarlo e parlarne, per chiarire quali siano le possibili strade per affrontarlo.
  • Accompagnamento educativo: individuale o di un piccolo gruppo, a sostegno delle risorse del ragazzo, attraverso attività concrete e laboratoriali.
  • Gruppi tematici: percorsi a sostegno del ruolo genitoriale; percorsi per adolescenti.
  • Orientamento e rimotivazione scolastica: per chiarificare e lavorare su obiettivi professionali e/o scolastici.
  • Psicoterapia: percorsi individuali, di coppia o familiari a breve-medio termine.
Rivolto a

Famiglie con figli pre-adolescenti e adolescenti (11-19 anni), genitori da soli, in coppia, coppie senza figli, insegnanti, educatori, nuclei familiari compresi i figli, famiglie ricomposte, nonni e ragazzi adolescenti.

Per contribuire  al costo della prestazione è chiesto il pagamento di una quota di €25 ad appuntamento. Il primo incontro è gratuito.

La richiesta è accolta dal referente del servizio a cui viene affidata la situazione e l'appuntamento viene assegnato in base ai criteri stabiliti in équipe, a seconda delle specifiche aree di competenza.

La frequenza degli incontri  viene decisa considerando i bisogni della persona che chiede aiuto e la cornice teorico-operativa dei diversi operatori.

Per informazioni

Ceis e Centro per le famiglie

Data dell'ultimo aggiornamento:
31/05/2018
Sede e recapiti

Fondazione CEIS ONLUS - Via Toniolo 125 - Modena - MO

Telefono: 346/3830274 - 059/315331 - Referente: Silvia Paris - Area Prevenzione Fondazione Ceis