Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Misure emergenziali 2018-2019

Misure emergenziali terminate

Da venerdì 8 marzo, terminano le misure emergenziali attivate da venerdì 1 marzo in seguito ai superamenti continuativi del valore limite giornaliero per le polveri sottili PM10 rilevati dalle centraline della rete regionale di monitoraggio della qualità dell'aria.

Arpae – Emilia Romagna comunica infatti che le condizioni meteorologiche favorevoli alla dispersione degli inquinanti che si sono verificate nei giorni scorsi hanno portato ad un progressivo rientro dei valori di PM10 entro la soglia di legge in tutto il territorio regionale (condizione che si è verificata il 6 marzo), determinando così il rientro delle misure emergenziali nei comuni che erano in allerta smog.

Il bollettino emesso da Arpae  il 7 marzo  indica pertanto bollino verde, ovvero nessuna misura emergenziale, nella provincia di Modena e nel resto della regione.

 

Quando scattano le misure emergenziali

Le misure emergenziali sono applicate sulla base del bollettino emesso da ARPAE nelle giornate di lunedì e giovedì, entro le ore 11.00, consultabile sul sito Liberiamolaria regionale.

Nel caso in cui il bollettino emesso da Arpae dovesse evidenziare, nell'ambito territoriale della Provincia di Modena, il superamento continuativo del valore limite giornaliero per il PM10 (polveri sottili) nei 3 giorni precedenti, scattano le misure emergenziali già a partire dal giorno successivo alla comunicazione di Arpae, ovvero di martedì e venerdì, e restano in vigore fino al giorno di controllo successivo incluso (compresi sabato, domenica e festivi se inclusi nei giorni in cui sono attive le misure emergenziali).

I giorni in cui sono applicate le misure emergenziali sono indicati con un bollino rosso nel bollettino Arpae.


Cosa prevedono le misure emergenziali
  • nell’area soggetta alle limitazioni alla circolazione, dalle 8.30 alle 18.30, non possono circolare:

veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4 anche se dotati di FAP (filtro anti particolato)
- veicoli benzina Euro 0 e Euro 1
- ciclomotori e motocicli Euro 0

  • in tutto il territorio del comune di Modena:

    - divieto di utilizzo di biomasse nelle unità immobiliari comunque classificate (da E1 a E8) dotate di riscaldamento multicombustibile, indipendentemente dalla categoria dell'impianto
    - abbassamento della temperatura negli ambienti di vita riscaldati di almeno un grado centigrado (fino a massimo 19°C + 2°C di tolleranza nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17°C + 2°C di tolleranza nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive
    - divieto, in tutto il territorio comunale, di tutte le combustioni all’aperto (falò, barbecue, ecc.) comprese le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura e scarti vegetali di origine agricola
    - divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili

Alcuni esempi

  • Lunedì il bollettino di Arpae evidenzia un livello di allerta smog: il martedì, il mercoledì e il giovedì successivi scatteranno le misure emergenziali (anche se giorni festivi)

  • Giovedì il bollettino di Arpae evidenzia un livello di allerta smog: il venerdì, il sabato, la domenica e il lunedì scatteranno le misure emergenziali (anche se giorni festivi)

  • Lunedì il bollettino di Arpae evidenzia un livello di allerta 0 (nessuna misura emergenziale): il martedì, il mercoledì e il giovedì successivi (escluse le festività) rimangono in vigore le limitazioni previste dal 2 novembre al 31 marzo, cioè le limitazioni alla circolazione, dalle 8.30 alle 18.30 per:
    - veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3
    - veicoli benzina Euro 0 e Euro 1

    - ciclomotori e motocicli Euro 0
    Il martedì, il mercoledì e il giovedì successivi resta in vigore il divieto di utilizzo di biomasse (legna, cippato,...) nelle abitazioni dotate di sistema multicombustibile:
    - negli impianti  di categoria inferiore a tre stelle;

    - nei focolari aperti o che possono funzionare aperti.

  • Giovedì il bollettino di Arpae evidenzia un livello di allerta 0 (nessuna misura emergenziale): venerdì, domenica e lunedì successivi (escluse le festività) sono in vigore le limitazioni previste dal 2 novembre al 31 marzo.

Veicoli che possono sempre circolare

Veicoli che possono sempre circolare e deroghe

Mappa dell'area soggetta alle limitazioni

Il perimetro dell'area, delimitato in rosso, è percorribile

Vai alla mappa

Scarica la mappa in formato pdf