Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Prima dono poi parto

Al via la campagna sulla donazione estiva promossa da Avis Emilia Romagna

Anche quest’anno giugno luglio e agosto saranno i mesi più critici per coprire il bisogno di sangue, per i malati, per le operazioni chirurgiche, per le emergenze che purtroppo non vanno mai in vacanza. Occorre, in estate più che mai, scongiurare il pericolo di un possibile calo delle scorte.

Quello che possiamo fare è una sola cosa: programmare la nostra donazione prima o subito dopo le ferie.

E quest’anno saranno gli stessi donatori/testimonial della campagna a chiedere di seguire il loro esempio, “mettendoci la faccia” sulle locandine, i manifesti, i pannelli informativi che troveremo nelle Aziende sanitarie, al Centro regionale sangue e naturalmente nelle sedi Avis.

Ma il racconto non si ferma qui e ognuno può diventarne protagonista.

Ogni donatore, infatti, dopo aver effettuato il proprio prelievo potrà fotografarsi davanti all’immagine della campagna, scrivere un messaggio personale e pubblicarlo sui social.

Sarà una piccola goccia di testimonianza che, insieme a tante altre, renderà virale il messaggio Prima dono poi parto.

E l’estate sarà più serena per tutti!

 

Marianna: mi sono molto divertita a fare queste foto, e credo siano utili. Quando ho lasciato il messaggio davanti al totem al centro prelievi non sapevo a cosa andavo incontro: è stato bello vedere il percorso dallo scatto al risultato finale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luca: quando mi hanno chiamato per fare il testimonial ero teso ed emozionato. Ma lo staff ha trasformato questa esperienza in un gioco e mi sono molto divertito. La mia ragazza recentemente ha avuto bisogno di trasfusioni e io, da donatore, ho capito davvero come è importante quel che facciamo