Commemorazione dei defunti

Dal venerdì 25 ottobre a venerdì 8 novembre orari di apertura più ampi del cimitero San Cataldo.

 Come di consueto si ampliano gli orari di apertura del cimitero di San Cataldo in occasione delle giornate dedicate alla Commemorazione dei defunti.
Da venerdì 25 ottobre a venerdì 8 novembre, infatti, l'orario di apertura del principale cimitero cittadino sarà continuato dalle 8.00 alle 17.00 per gli ingressi, con uscita e chiusura alle 17.30.

I cimiteri del forese saranno invece sempre aperti, come di consueto, dalle 8 alle 17.30 con ultima uscita alle 18.00

All’ingresso di San Cataldo sarà a disposizione dei cittadini un servizio navetta gratuito per raggiungere le tombe dei propri cari all'interno del cimitero.

Mezzora prima della chiusura sarà dato il consueto segnale acustico e sospeso l’ingresso ai visitatori. Venti minuti dopo sarà ripetuto il segnale e i visitatori dovranno lasciare il cimitero.

 

Sabato 2 novembre 2019 nella Chiesa del Cimitero Monumentale di San Cataldo alle ore 9 sarà celebrata una Santa Messa a suffragio dei Defunti e dei Caduti di tutte le guerre.
I 968 cippi del Sacrario della Prima Guerra Mondiale saranno ornati con coccarde tricolori con cui la Città di Modena ricorda i suoi Caduti. Di seguito le Autorità visiteranno le sepolture dei caduti di tutte le guerre. La cerimonia avrà termine alle ore 10,30 circa.

 

Nel periodo della commemorazione dei defunti, la Polizia locale di Modena, come di consueto, aumenta i servizi di controllo fisso e itinerante nei cimiteri.

In particolare, già da venerdì 25 ottobre aumentano i controlli itineranti presso i cimiteri di Baggiovara, Albareto, Saliceto Panaro, S. Maria di Mugnano, Portile, S. Donnino, Freto, oltre che a San Cataldo dove, dall’1 al 4 novembre, sarà presente anche una pattuglia fissa dal mattino alla sera.

Il potenziamento della presenza della Polizia locale intende rendere più sicure le visite ai cimiteri, ma gli operatori controlleranno anche i veicoli in sosta per evitare situazioni che possono causare intralci; l’invito rivolto a chi si reca in visita è quindi a sostare correttamente e a non lasciare in auto oggetti di valore incustoditi.

Al fine di evitare alcune fattispecie di reato e di sensibilizzare ad adottare  comportamenti utili a prevenirli,  anche i volontari saranno presenti nei cimiteri, fungendo inoltre da punto di riferimento per i visitatori.

I primi ad entrare in azione sono i volontari di Vivere Sicuri, li si potrà incontrare da venerdì 25 ottobre e fino al 3 novembre presso i cimiteri di San Cataldo e di Albareto. Sabato 26 ottobre, così come l’1 e il 2 novembre, dalle 15 alle 18, i volontari dell’Associazione Nazionale Alpini saranno presenti in quattro cimiteri: Villanova, Ganaceto, Lesignana e Freto.

Da domenica 27 ottobre e fino al 4 novembre al cimitero di Saliceto Panaro costituiranno una presenza ricorrente i volontari di Narxis, mentre nelle giornate del 29, 30, 31 ottobre e 2 novembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 i volontari  dell’Associazione nazionale Carabinieri saranno al cimitero di Portile in strada San Martino di Mugnano.

Dall’1 al 3 novembre il presidio dei volontari s’intensifica ulteriormente con la presenza delle Guardie ecologiche di Legambiente dalle 15 alle 18 al cimitero di  San Donnino/Collegarola, delle Guardie ecologiche volontarie al cimitero di Cittanova/Marzaglia e dei volontari dell’Aeop al cimitero di Baggiovara sia al mattino che al pomeriggio.

I volontari agiscono con il coordinamento della Polizia locale e sono facilmente riconoscibili dalla divisa dell’associazione che indossano. Distribuiranno anche materiali di “La prevenzione rende sicuri” predisposti dall’Ufficio Politiche per la legalità e le sicurezze del Comune, con suggerimenti e consigli, indicazione dei numeri di emergenza e di dove rivolgersi per presentare denuncia, degli Sportelli Non da soli a cui accedere per risarcimenti e altre forme di sostegno e uno specifico folder con i consigli utili per chi si reca in visita ai cimitero.