Conciliare tempi di vita e di lavoro "Senza chiedere permesso"

Fino al 3 maggio sarà ancora possibile partecipare al bando per il finanziamento di misure innovative di welfare aziendale e di sostegno al lavoro femminile.
Conciliare tempi di vita e di lavoro "Senza chiedere permesso"

Immagine da freepik.com

 

Promuovere un legame virtuoso tra welfare, produttività aziendale e benessere dei lavoratori e delle lavoratrici è l’obiettivo di “Senza chiedere permesso”, il progetto per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro del Comune di Modena che mette a disposizione un fondo di 40 mila euro per realizzare misure innovative di welfare aziendale e di sostegno al lavoro professionale femminile.

Orario elastico, lavoro a distanza o smart working; lavoro per obiettivi o nuove modalità di gestione dei permessi ma anche nuove soluzioni concrete per la conciliazione di vita e lavoro come l’aiuto nella gestione degli impegni o l’estensione oraria dei servizi sono alcune delle misure che potranno essere finanziate sulla base di progetti dettagliati presentati da imprese, micro-imprese, libere professioniste, organizzazioni e associazioni per la creazione di imprese che offrano servizi innovativi per la conciliazione.

Il progetto prevede, infatti,  tre linee di intervento: una rivolta alle aziende per attivare nuove soluzioni organizzative a favore dei propri dipendenti; una seconda rivolta a liberi professionisti e micro imprese; una terza a imprese e organizzazioni che avviino servizi innovativi a favore della conciliazione.

"Senza chiedere permesso”, elaborato dall’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Modena dopo una condivisione con le associazioni di categoria, la Cpo, i sindacati e Unimore, ha ottenuto un contributo di 32 mila euro nell’ambito del bando regionale per sostenere la parità delle donne nella vita economica (ai quali l’amministrazione ha aggiunto ottomila euro di fondi propri per un totale di 40 mila euro disponibili) e coinvolge una rete di organismi rappresentativi delle realtà imprenditoriali e del lavoro locale per sviluppare azioni concrete che migliorino le condizioni di lavoro all’interno delle imprese e offrano opportunità di conciliazione anche alle libere professioniste e alle micro imprese.

 

Il bando e i moduli sono disponibili sul sito www.comune.modena.it/pari-opportunita

oppure sono scaricabili direttamente a questo link

 

Scadenza presentazione domande

Le domande devono essere presentate entro il 3 maggio 2020