Per la Giornata nazionale degli alberi oltre 200 nuove piante in città

Una quercia alta circa quattro metri, collocata nel piazzale di Porta Nord, è il simbolo modenese della Giornata nazionale degli alberi 2020 che si celebra in tutt’Italia sabato 21 novembre.

 

La Giornata nazionale degli alberi è l’occasione per dare il via alla piantumazione, da parte del Comune di Modena, di oltre duecento nuove piante che saranno messe a dimora nell’aera di riequilibrio ecologico Bosco di Marzaglia, nelle due aree cani di Torrenova e viale Montecuccoli, e negli orti di via Capuano. Le piantumazioni saranno effettuate nei prossimi giorni e sostituiscono le iniziative in presenza con i cittadini che quest’anno non si sono potute programmare in osservanza dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da coronavirus.

La piantumazione della quercia a Porta Nord, nell’aiuola a margine della rotonda, concretizza una sollecitazione arrivata dal Consiglio comunale con un ordine del giorno approvato all’unanimità lo scorso settembre che invitava, appunto, a piantare un albero come simbolo e segno visibile del progetto di riqualificazione in corso, attento all’ambiente e funzionale alla ciclopedonalità e al trasporto pubblico.

Gli oltre duecento nuovi alberi che saranno piantati nei prossimi giorni sono i primi acquisiti dal Comune nell’ambito della campagna regionale: all’area di riequilibrio ecologico del Bosco di Marzaglia sono state assegnate un centinaio di piante che andranno a costituire una siepe alberata, come le cento assegnate agli orti di via Capuano. Nelle due aree cani saranno collocati, invece, una quarantina di alberi. La gestione e la cura delle nuove piante sarà affidata alle associazioni che gestiscono le aree.