Sicurezza stradale, attenzione a manovre scorrette

Da lunedì 17 febbraio, campagna di controlli della Polizia locale di Modena per sensibilizzare a comportamenti corretti in grado di diminuire il rischio di incidenti

 

Il cambio di direzione, di corsia e altre manovre, così come la posizione dei veicoli sulla carreggiata sono comportamenti disciplinati dal Codice della Strada con norme il cui rispetto è fondamentale per garantire la fluidità del traffico e, soprattutto, la sicurezza della circolazione stradale.

Da lunedì 17 febbraio la Polizia Locale di Modena effettuerà una campagna mirata di sicurezza stradale, della durata di circa una settimana, diretta a verificare il rispetto delle norme di comportamento da parte degli automobilisti.

L’attività rientra tra le iniziative in materia di prevenzione e contrasto all'incidentalità stradale, così come richiesto dal ministro dell'Interno e dalla Prefettura locale nell'ambito dell'Accordo quadro di gennaio tra ministero e Associazione nazionale comuni italiani.

I controlli verranno eseguiti su tratti stradali del territorio modenese maggiormente esposti all'incidentalità: dalle strade di alto scorrimento all’arterie urbane più trafficate. Il controllo su strada verrà eseguito dalle pattuglie del Pronto Intervento e delle unità territoriali di zona. Gli agenti presteranno particolare attenzione alle intersezioni stradali per verificare il rispetto delle precedenze, la corretta modalità di immissione nel traffico e tutte le altre norme di comportamento la cui violazione costituisce pericolo per la circolazione stradale e per tutti gli utenti della strada.

Per esempio, l'omessa precedenza ai veicoli provenienti da destra come pure l’inosservanza dell'apposito cartello è punita dall'articolo 145 del Codice della Strada con una sanzione di 167 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente.

L’articolo 154 del Codice della Strada stabilisce che, prima di eseguire una manovra per immettersi nel traffico, cambiare direzione o corsia, invertire senso di marcia, fare retromarcia, voltare, impegnare un’altra strada o fermarsi, occorre assicurarsi  di  poter  effettuare  la  manovra  senza  creare  pericolo  o  intralcio e occorre segnalarla con gli indicatori luminosi. Le omesse cautele e segnalazioni nell'esecuzione delle manovre sono sanzionate con 42 euro e la decurtazione di due punti dalla patente, ma sanzione e decurtazione di punti aumentano, e anche parecchio, per chi circola contromano, ancor più se in corrispondenza di curve, raccordi o in ogni altro caso di limitata visibilità, fino a prevedere anche la sospensione della patente.

La corsia di sinistra è riservata al sorpasso, tuttavia si può impegnare la corsia più opportuna in relazione alla direzione da prendere all’incrocio successivo; si cambia corsia per predisporsi a svoltare a destra o a sinistra, per fermarsi o sorpassare.

La circolazione per file parallele è ammessa nelle carreggiate ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, oltre che lungo il tronco stradale adducente a una intersezione controllata da segnali luminosi o manuali. Nella circolazione per file parallele il passaggio da una corsia all'altra è consentito, sempre previa segnalazione, per svoltare, ridurre la velocità o per superare un veicolo molto lento.