Terminati i lavori di restauro, riapre la Chiesa del Voto

Domenica 17 novembre, riapertura della Chiesa del Voto in occasione della solennità di Sant’Omobono. La messa sarà celebrata dall’arcivescovo di Modena-Nonantola Erio Castellucci.


Domenica 17 novembree alle 15.30 Modena fa festa due volte nella Chiesa del Voto: per la riapertura della chiesa di via Emilia che affaccia su corso Duomo dopo i lavori di restauro e consolidamento post sisma, e per il compatrono Sant’Omobono, con una messa celebrata dall’Arcivescovo Erio Castellucci, accompagnata da canti e musica sacra del Coro San Lazzaro.

Il momento liturgico di domenica, al quale parteciperanno oltre al sindaco, il presidente del Consiglio Fabio Poggi, componenti della Giunta e del Consiglio comunale, autorità civili e militari, è in programma per le 15.30 e sarà accompagnato da canti e musica sacra eseguiti dal coro San Lazzaro.

La chiesa riapre ai cittadini modenesi dopo oltre sette anni di chiusura, da quando aveva riportato danni a seguito del terremoto del 2012. L’intervento effettuato, finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito dei lavori post sisma, per un valore complessivo di circa 835 mila euro, ha preso il via ad agosto dello scorso anno a cura dell’impresa aggiudicataria Biolchini costruzioni srl di Sestola ed è consistito in lavori prevalentemente di tipo strutturale, cui si sono aggiunti alcuni interventi di finitura e restauro strettamente connessi. L’intervento ha riguardato in particolare la riparazione, la messa in sicurezza e il rafforzamento delle strutture dell’edificio. I danni provocati dal terremoto avevano infatti fortemente ridotto la capacità di resistenza alle azioni sismiche di porzioni della chiesa: murature portanti, archi e volte, timpani frontali e laterali, tamburo, cupola e lanterna, abside, copertura e sfere di facciata.

 

 Visualizza il volantino con il programma Solennità di S.Omobono

 

 

 

Dove e quando

Chiesa del Voto
via Emilia Centro - Modena

Domenica 17 novembre ore 15.30