Weekend ai Musei Civici

Da venerdì 16 ottobre alle 19 e alle 21 si va alla scoperta di oggetti particolari. Al sabato pomeriggio laboratori per bambini. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria online.

 

Tour insoliti fra gli oggetti più singolari dei Musei civici di Modena per scoprire insieme antichi rituali, composizioni improbabili e storie affascinanti.

Si svolgono al terzo piano di Palazzo dei Musei in largo Sant’agostino a partire da venerdì 16 ottobre tutti i venerdì alle 19 e alle 21, fino a venerdì 20 novembre.

Per la stagione autunnale, infatti, i Musei civici di Modena che compiranno 150 anni dalla fondazione nel 2021, promuovono questa e altre iniziative per fare vivere gli spazi espositivi in dialogo aperto col pubblico, compresi bimbi e famiglie ai quali è dedicato il sabato pomeriggio alle 15 e alle 17 con visite, laboratori e giochi all’insegna di un approccio creativo e divertente alle raccolte museali. Domenica 18 ottobre i Musei ospitano infine un concerto, a pagamento, della rassegna “Grandezze e meraviglie”.

Tutte le iniziative, gratuite a parte il concerto, si svolgono nel rispetto delle misure anti Covid-19 (distanziamento, mascherine, disinfezione mani) e rigorosamente su prenotazione online attraverso un sito specializzato (www.eventbrite.it)

Per gli originali tour del venerdì sera "Fra cose strane e bizzarre", i Musei custodiscono nelle proprie raccolte rare curiosità che, oltre a illustrare aspetti salienti della propria epoca, continuano a essere stimolo avvincente alla fantasia e all'immaginazione. Il percorso in sei tappe si sofferma su oggetti che a volte, per la varietà e ricchezza delle raccolte, rischiano di rimanere nell'ombra, e che ora si potranno apprezzare nella loro singolarità.

Tra le stranezze di questo viaggio nel tempo vi sono la spada di un guerriero dell'età del bronzo, recuperata integra nei pressi di un rogo rituale; un'inquietante “sirena”, donata al Museo alla fine dell'Ottocento dopo che nei decenni precedenti erano apparse sui giornali notizie di avvistamenti e recuperi di esseri simili nel nord della Cina e nel mar di Marmara. Il percorso prosegue alla scoperta di un piccolo organo portatile utilizzato per insegnare il canto ai canarini per cui anche Mozart scrisse divertimenti musicali, mettendolo poi nelle mani di Papageno nel “flauto magico”.

Altre curiosità attendono i visitatori in un percorso segnato dal piacere della scoperta, che a venerdì alterni presenta oggetti nuovi. Visite guidate a cura di Mediagroup98, gratuite, prenotazione obbligatoria (https://tracosestraneebizzarre.eventbrite.it)

Gli appuntamenti ai Musei civici dedicati a bambini e ragazzi si svolgono al sabato pomeriggio con inizio alle 15 e alle 17 a partire da sabato 17 ottobre con "Scriba per un giorno", in replica sabato 7 novembre. Tutti a ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria online su Eventbrite. Nel primo appuntamento la visita alla mostra "Storie d’Egitto” si unisce a un laboratorio per creare segnalibri in autentico papiro, col proprio nome in caratteri geroglifici. Al termine, ai partecipanti un kit-laboratorio per realizzare a casa un braccialetto con uno degli oggetti più rappresentativi del mondo egizio, lo scarabeo. Fascia di età consigliata 6 – 12 anni. A cura di Mediagroup98. Prenotazioni online (https://scribaperungiorno.eventbrite.it).

Nei sabati successivi si prosegue con il laboratorio “Alla maniera del Graziosi” per creare opere d'arte come insegna il maestro modenese con disegni, fotografie e ritagli originali (sabato 24 ottobre e sabato 21 novembre); e in occasione di Halloween, sabato 31 ottobre, con “Un museo da paura!”, una caccia al tesoro da brivido.

Domenica 18 ottobre alle 17 (fuori programma, a pagamento, su prenotazione) i Musei ospitano l’appuntamento musicale della rassegna Grandezze e Meraviglie “Il liuto in Europa tra Rinascimento e Barocco”, con Diego Leveric arciliuto, introduce Lorenzo Frignani. Il liuto è lo strumento principe del Rinascimento e autori di tutta Europa gli dedicano numerose composizioni. Le sue caratteristiche – un suono intimo, parlante e profondo – vengono esaltate nelle pagine cameristiche ad esso dedicate, di cui è sottolineata l’origine improvvisativa – toccate – o dalla musica da danza - gagliarde, correnti. Nel corso del Barocco, lo strumento lascia progressivamente posto ad archi e tastiere, ma nel XVII secolo mantiene ancora un ruolo di primo piano nella produzione dei maggiori compositori. In questo concerto, l’ascoltatore viene portato in un viaggio musicale condotto sulle corde dell’arciliuto attraverso grandi pagine dei maggiori compositori dell’epoca. Ingresso 13 € (riduzioni 10, 5€). Prenotazioni e-mail segreteria.grandezzemeraviglie@gmail.com -  tel: 059 214333 o 3458450413 (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18).

Al piano terra del Palazzo dei Musei sono visitabili anche la Gipsoteca Graziosi e il Lapidario Romano. I Musei Civici sono aperti venerdì dalle 19 alle 23; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19 con orario continuato. La regola di accesso alle sale è al momento di 15 persone ogni 30 minuti, sempre con mascherina, distanziamento e disinfezione delle mani all'entrata.

Rimangono chiuse alla visita le ultime sale del percorso espositivo che ospitano le raccolte etnologiche e le collezioni Campori e Sernicoli per gli interventi di restauro, consolidamento e riqualificazione del comparto ex ospedale Estense che si inseriscono nel più ampio progetto “Ducato Estense” del Ministero dei Beni culturali.

Per informazioni, tel. 059 2033125, sito web (www.museicivici.modena.it) e sui social Facebook e Instagram (museicivicimodena).

 

 

Per saperne di più

www.museicivici.modena.it