Istanze e petizioni

L'istanza è una richiesta generica, in forma scritta, rivolta all'ammistrazione affinchè intervenga su un tema determinato. La petizione è una richiesta generica, espressa in forma scritta e sottoscritta da minimo 30 residenti, per chiedere all'amministrazioe di intervenire su un oggetto determinato.

 

Le istanze e le petizioni devono essere presentate al Sindaco/a e al Presidente del Consiglio in forma scritta e devono essere sottoscritte con l'indicazione del nome, cognome, indirizzo di tutti i proponenti, indicando con chiarezza la/le persone a cui deve essere fornita la risposta.

Quando le petizioni sono di competenza della Giunta i firmatari hanno diritto al confronto diretto con gli Assessori competenti. Quando le petizioni sono di competenza del Consiglio i firmatari hanno diritto di esporre le loro ragioni alla Commissione consiliare di riferimento, con la presenza degli Assessori competenti.

Nel caso sia competente la Giunta comunale risponde il/la Sindaco/a o l'Assessore/a delegato; nel caso sia competente il Consiglio, risponde il Presidente del Consiglio, comunicando il parere della commissione consiliare competente, che si pronuncia a maggioranza dei presenti.

La risposta sia per le istanze sia per le petizioni deve pervenire agli interessati entro 90 (novanta) giorni dalla loro presentazione.

Quando l'istanza o la petizione sono accolte la Giunta adotta o propone al Consiglio gli atti necessari per soddisfare le esigenze e le richieste prospettate.

 

I cittadini possono presentare

istanze e petizioni rivolte al Consiglio o alla Giunta per le rispettive competenze

  • Le proposte di deliberazione non possono essere in contrasto con la Costituzione, la Legge o lo Statuto comunale
  • Possono essere promotori i residenti del Comune di Modena che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età
Per approfondire

Regolamento comunale