Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Piano urbanistico generale

Città green, sana e antifragile
Città snodo globale e interconnessa
Città che valorizza i suoi paesaggi
Città di opportunità e inclusiva
Città dei 38 rioni rigenerati

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

4 schemi di assetto, 7 sistemi funzionali

Gli schemi di assetto esprimono la territorializzazione delle strategie urbane del PUG. Disegnano sul territorio un tema chiave e identitario su cui investire evidenziando tutte quelle aree ed elementi che, nelle loro relazioni e sinergie, hanno potenzialità strategica di indirizzare e guidare il disegno del futuro di Modena.

Nella definizione degli schemi d’assetto è stato adottato un approccio per sistemi funzionali, attraverso i quali è stato possibile organizzare in modo coerente, in un determinato contesto ambientale e sociale, un insieme di azioni utili a costruire e dare attuazione alla strategia del piano.

1
INFRASTRUTTURA
VERDE E BLU

Il primo schema d'assetto è l'"infrastruttura verde e blu". Restituisce l’insieme delle risorse naturali del territorio che costituiscono un'opportunità per la città e sono di notevole importanza ai fini della sostenibilità ambientale del piano. Questo schema si articola in tre sistemi funzionali: ambiente; sistema ecologico; paesaggio.

2
CORONA DEL
PRODUTTIVO

Il secondo schema è la "corona del produttivo", un sistema costituito dalle importanti aree della città ad alta vocazione produttiva, le "punte della corona", connesse tra loro dall'"anello" infrastrutturale della mobilità che ne determina l'accessibilità e l'apertura verso il contesto territoriale e globale. Esso è costituito da un unico sistema funzionale: il sistema produttivo e infrastrutturale.

3
VIA EMILIA
E CITTA' STORICA

Il terzo schema è "via Emilia e Città storica", restituivo di tutte le aree e gli elementi con valenza identitaria, testimoniale, storico-culturale che connotano fortemente l'identità storica della città di Modena. Esso è costituito da due sistemi funzionali: via Emilia e Città storica.

4
VARCHI
E DORSALI

L'ultimo schema è "varchi e dorsali", costituito dai brani di città pubblica su cui investire e che, per le loro relazioni e interconnessioni (tramite le dorsali della mobilità dolce e sostenibile) costituiscono importanti piattaforme di welfare cittadino. Esso è costituito da un unico sistema funzionale: la rete delle piattaforme pubbliche.