Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Veicoli rimossi, fermati o sequestrati

Cosa si intende per rimozione, fermo amministrativo e sequestro del veicolo.

Alcune violazioni del Codice della Strada prevedono, oltre il pagamento di una somma di denaro, anche conseguenze sfavorevoli che riguardano il veicolo.
Il veicolo può essere sottoposto a rimozione, fermo o sequestro finalizzato alla confisca.


Rimozione del veicolo

In alcuni casi previsti dal Codice della Strada (ad esempio sosta sui passaggi e attraversamenti pedonali, sui marciapiedi, in zona a traffico limitato o dove vige divieto di sosta con rimozione) il veicolo viene rimosso, trasportato e custodito in apposito luogo.
Per verificare se il tuo veicolo è stato rimosso contatta la sala operativa della Polizia Municipale al n. 059 20314.
Il veicolo può essere ritirato  direttamente presso l'autorimessa di turno  previo pagamento delle spese di rimozione


Fermo amministrativo del veicolo

E’ una sanzione amministrativa accessoria conseguente ad alcune violazioni del Codice della Strada  (ad es. guida senza patente, residente da oltre un anno che guida con patente estera scaduta, mancato uso del casco) e consiste nel privare temporaneamente il proprietario della disponibilità del veicolo trattenendone il documento di circolazione.
Durante il periodo di fermo il veicolo non può dunque essere utilizzato. Al termine del periodo di fermo, l'organo di polizia provvede a restituire il documento di circolazione all'avente diritto.


Sequestro amministrativo 

E’ un provvedimento sul veicolo previsto dal Codice della Strada per alcune violazioni (ad es. per guida di veicolo non assicurato), e consiste nella sottrazione del veicolo e nella perdita definitiva della proprietà in caso di successiva confisca.
Il veicolo durante il periodo di sequestro non può essere utilizzato, pena le sanzioni previste dalla legge.