Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Quale futuro per le politiche di sicurezza urbana / relatori / Paz Lloria Garcìa
Quale futuro per le politiche di sicurezza urbana

7-8 Giugno 2018

Sede del Convegno: Aula Magna Università Dipartimento Giurisprudenza
Modena 
Via S.Geminiano 3, Modena

Convegno Nazionale 

Il Comune di Modena, il Forum Italiano per la Sicurezza Urbana, l’Università di Modena e Reggio Emilia – Dipartimento di Giurisprudenza, ad oltre 20 anni dalla nascita in Italia di programmi di politiche locali di sicurezza urbana di carattere integrato e incentrate anche sulle competenze degli enti territoriali, promuovono un convegno nazionale che riunirà studiosi, amministratori, esperti di sicurezza urbana nel nostro e in altri paesi, per fare il punto sull’evoluzione di queste politiche.

Nel corso dell’ultimo ventennio le politiche di sicurezza urbana, le manifestazioni della paura dei cittadini e le modalità per prevenire le insicurezze a livello locale si sono evolute seguendo in parte processi più globali, e in parte adattandosi alle peculiarità dei singoli paesi.

Scarica il programma [file pdf 668Kb]
Presentazione dei relatori [file pdf 96Kb]

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Paz Lloria Garcìa

Professoressa di diritto penale all'Università di Valencia, co-direttorice del Master in Law and Gender Violence della stessa università e direttrice della cattedra di protezione dei cittadini e polizia locale di Valencia (PROTECPOL).
Ha conseguito un dottorato in giurisprudenza e completato la sua formazione con soggiorni di ricerca presso l'Institut für Kriminologie und Wirtschaftsstrafrecht (Freiburg i.br.Germany).
Ha pubblicato opere relative all'analisi di diversi reati: intrusione professionale, contro la salute pubblica, privacy, aborto, violenza di genere, traffico sessuale di donne, segretezza delle comunicazioni, proprietà intellettuale, criminalità informatica ecc.
È membro fondatore del GI + PI (Intellectual Property Research Group) e Género.es e della Law and ICT Network, gruppi di ricerca a cui partecipa attivamente.