Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

10/12/2012

PSC, IN TANTI AL LAVORO SULLA CITTÀ DEL FUTURO

Proseguono gli incontri e i workshop organizzati nell’ambito di “Effetto Modena” per il percorso per la definizione del nuovo Piano strutturale comunale

La città costruita, la città del con-vivere e la città in movimento. Sono i temi affrontati nei primi tre workshop organizzati dal Comune di Modena nell’ambito di “Effetto Modena” per il percorso per la definizione del nuovo Psc che hanno visto tecnici comunali, amministratori e rappresentanti dei tanti volti della città lavorare insieme nell’immaginare la Modena del futuro. Il prossimo appuntamento, in programma mercoledì 12 dicembre,  dal titolo “La città efficiente” riguarderà la rigenerazione delle aree marginali, le nuove tecnologie e l’innovazione amministrativa al servizio dei cittadini e delle imprese, l’efficienza energetica e le reti, e il ruolo dei cittadini nella definizione delle scelte urbanistiche.

Intanto, la discussione sulla proposta di documento di indirizzi del nuovo Psc prosegue anche nei quartieri. In particolare, martedì 11 dicembre alle 21 sarà presentata durante la Commissione urbanistica aperta al pubblico in Circoscrizione 4, nella sala Villaggio Giardino di via Curie 22. Saranno presenti Daniela Botti, responsabile della Commissione Urbanistica; Gabriele Giacobazzi, assessore alla Programmazione, gestione del territorio e infrastrutture; Alberto Cirelli, presidente della Circoscrizione 4.

Come immaginare la Modena del 2032 in termini di riqualificazione, conservazione del centro storico, valorizzazione culturale, servizi, trasporti e infrastrutture. Questo lo sforzo richiesto ai partecipanti dei workshop, tra cui l’ex sindaco Germano Bulgarelli, Giuliano Scenico del Ceis, lo studente universitario rappresentante del Senato accademico Cristiano Di Gioia, l’onorevole Giulio Sant’Agata. Hanno partecipato anche esponenti del mondo imprenditoriale come Andrea Ferrari (Ferrari Group, club Imprese responsabilità sociale), la nuova segretaria provinciale della Cgil Tania Scacchetti oltre ad altri rappresentanti di sindacati e associazioni di categoria, professionisti come gli architetti Ezio Righi e Federico Zanfi, rappresentanti del mondo della cultura e dell’associazionismo come Michelina Borsari del Festival Filosofia e Nicoletta Mantovani, e di quello sportivo come Rodolfo Giovenzana della Scuola di pallavolo Anderlini. Presenti anche amministratori e sindaci di Comuni vicini, consiglieri comunali di maggioranza e di opposizione, gli assessori provinciali e regionali Francesco Ori e Massimo Mezzetti rappresentanti della Diocesi, di Amo, Seta, Acer, dell’associazione familiari vittime della strada, del mondo della grande distribuzione, della scuola e dell’università, del settore cooperativo, del volontariato e delle associazioni ambientaliste.

Azioni sul documento