Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2013 / Marzo / PSC/1 – IL PERCORSO DOPO IL VOTO IN CONSIGLIO COMUNALE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

18/03/2013

PSC/1 – IL PERCORSO DOPO IL VOTO IN CONSIGLIO COMUNALE

Partirà l’iter per l’adozione dello strumento urbanistico con la definizione di Documento preliminare, Quadro conoscitivo e Valutazione di sostenibilità (Valsat)

Le linee di indirizzo del Psc, nella versione modificata a seguito della prima fase di confronto, tornano oggi, lunedì 18 marzo, in Consiglio comunale per la discussione e la votazione. Dopo il voto in Aula partirà il lavoro di definizione del Documento preliminare che insieme al Quadro conoscitivo e alla Valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale (Valsat) avvieranno formalmente l’iter per l’adozione del futuro strumento urbanistico.

E’ il Documento preliminare che consentirà infatti di iniziare la fase di concertazione istituzionale con l’apertura della Conferenza di pianificazione, che terminerà con l’Accordo di pianificazione. Nel Documento preliminare verranno delineate le scelte e le politiche strategiche che entreranno nel Psc, sulla base delle considerazioni tratte dal Quadro conoscitivo e da una prima valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale di queste scelte (Valsat).

La votazione in Aula arriva dopo che da ottobre 2012 si sono susseguiti una serie di momenti di confronto nell’ambito di Effetto Modena, gli Stati generali della città: la presentazione in Aula della proposta di documento di indirizzi per il nuovo Psc dello scorso autunno ha aperto un percorso di consultazione e approfondimento che hanno visto lo svolgimento di incontri con principali soggetti istituzionali e associativi e workshop con esperti del settore. Questi ultimi, al termine degli incontri, sono stati invitati a esprimere il proprio grado di accordo su 50 affermazioni riassuntive del documento di indirizzi ed eventualmente a proporre una riformulazione: il grado di accordo complessivo è risultato piuttosto alto, si è reso necessario intervenire solo su tre affermazioni che non hanno raggiunto la piena condivisione.

E’ giunto a conclusione, inoltre, il sondaggio effettuato dall’Ufficio ricerche del Comune di Modena su un campione statisticamente rappresentativo di 1.423 persone, che hanno consegnato all’Amministrazione un’idea di città di medie dimensioni.

Si stanno infine raccogliendo in questi giorni (scadenza il 30 marzo) le domande dei cittadini interessati a prendere parte al percorso partecipativo “100 per Modena”, finanziato della Regione Emilia-Romagna, che partirà a breve e vedrà coinvolti cento cittadini che potranno dare un contributo propositivo ai tecnici e all’Amministrazione comunale nell’attività di elaborazione delle linee strategiche del Psc in base alle loro conoscenze ed esperienze quotidiane (www.comune.modena.it/100permodena).

Azioni sul documento