30/01/2014

DALLA POLIZIA MUNICIPALE PIÙ ATTENZIONE AL TERRITORIO

Quasi 40 mila gli interventi disposti dalla sala operativa nel 2013. “Crescono controlli e prevenzione”. Altre nove nuove telecamere per la videosorveglianza

Nel corso del 2013 sono state 22.400 le richieste di intervento arrivate alla sala operativa della Polizia municipale di Modena, 1.300 in più rispetto al 2012. Gli interventi disposti dalla sala operativa, però, sono stati oltre 38.800, circa 12 mila in più rispetto ai 26.700 del 2012. Sono i numeri che più di tutti raccontano “come sia cresciuta in questi anni l’attenzione al territorio il cui presidio e controllo, anche con funzioni di prevenzione, sono ormai programmati in misura superiore agli stessi bisogni rappresentati dai cittadini con le loro richieste” commenta il comandante della Polizia municipale Franco Chiari presentando, insieme all’assessore a Qualità e sicurezza della città Antonino Marino, i dati sull’attività 2013 che solitamente vengono resi noti in occasione della celebrazione del patrono della Polizia municipale San Sebastiano, quest’anno annullata a causa dell’emergenza dovuta agli allagamenti.

“Solo tre anni fa – spiega Marino – il numero degli interventi era pressoché simile a quello delle richieste, intorno ai 20 mila all’anno. Sono aumentati i bisogni, quindi, ma molto di più gli interventi che, spesso, hanno carattere preventivo, frutto del lavoro sul territorio impostato in questi anni in tutte le zone della città. E segno anche che il Comune ha mantenuto gli impegni rispetto alla dotazione degli organici continuando ad assumere ispettori e agenti per garantire la presenza sul territorio, al contrario di ciò che avviene a livello nazionale. Dopo le assunzioni del 2013, anche per il 2014 – annuncia l’assessore – prevediamo la sostituzione dei tre operatori che andranno in pensione nel corso dell’anno”.

Nel corso del 2014, inoltre, saranno installate nove nuove telecamere che porteranno a 132 quelle del sistema integrato di sicurezza urbana che conta su quattro centrali operative. Tre telecamere sono previste nella zona di via Salvo D’Acquisto e sei in centro storico: due in piazza XX settembre, una in via Carteria e tre in via Emilia Centro. Nel corso nel 2013 sono state dieci le nuove telecamere installate in via Emilia, tra Sant’Agostino e largo Garibaldi, mentre altre tre sono andate a completare la videosorveglianza del parco XXII Aprile.

I dati 2013 sulle sanzioni per violazioni al Codice della strada sono in linea con quelle dell’anno precedente (99.559 rispetto a 98.906) con proventi per cinque milioni e 203 mila euro. Crescono le sanzioni per violazioni ai regolamenti comunali che passano da 1.691 a 2.175 con incassi per 123 mila euro, mentre complessivamente sono stati recuperati arretrati per un milione e 141 mila euro.

I dati sono provvisori e, insieme a quelli relativi ai quasi 57 mila veicoli controllati (erano 49 mila nel 2012, alle 18.600 persone controllate (contro le 10.300 dell’anno precedente) e alle 1.440 indagate o denunciate (930 nel 2012) rappresentano comunque “un chiaro indicatore di un’attività aumentata e di una presenza maggiore sui temi peculiari della Polizia municipale – spiega Chiari – quali il degrado e la microcriminalità, la polizia amministrativa, la polizia stradale e quella giudiziaria”. Pur in un anno dove le difficoltà economiche della pubblica amministrazione hanno creato difficoltà, “abbiamo incrementato gli interventi – aggiunge il comandante – e istituito nuovi servizi, come i controlli in bicicletta dei parchi e delle zone del centro, ma anche potenziato la videosorveglianza, rinnovato il parco macchine, adottato i palmari per il controllo dei permessi e nuove armi più sicure”.

 

Galleria immagini

Azioni sul documento