Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2014 / Marzo / A MODENA LA PARTECIPAZIONE SI FA IN QUATTRO QUARTIERI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

29/03/2014

A MODENA LA PARTECIPAZIONE SI FA IN QUATTRO QUARTIERI

Assessore Poggi: "La proposta, licenziata dalla Commissione venerdì 28 marzo, sarà presentata nei prossimi giorni negli ultimi Consigli delle Circoscrizioni"

La prossima settimana i Consigli delle Circoscrizioni cittadine di Modena si riuniranno per l’ultima volta prima di cessare definitivamente l’attività, come stabilito dalla finanziaria del 2010 che, in nome della spending review, ha deciso la soppressione delle circoscrizioni, a scadenza del mandato, in tutti i Comuni con meno di 250 mila abitanti. I Consigli, già convocati, si svolgeranno lunedì 31 marzo nella sede della Circoscrizione 1 in piazzale Redecocca, martedì 1 aprile alla 3 nei locali di via don Minzoni e mercoledì 2 nella sede della 4 in via Newton e in quella della Circoscrizione 2 in viale Indipendenza.

Parteciperanno anche il sindaco Giorgio Pighi e l’assessore al Decentramento del Comune Fabio Poggi per ringraziare a nome della comunità modenese presidenti e consiglieri dell’impegno speso in questi anni e per presentare nell’occasione la proposta di delibera sul futuro della Partecipazione a Modena, in discussione nelle scorse settimane alla Commissione Affari istituzionali e che andrà al vaglio del Consiglio comunale nelle prossime.

“I nuovi quartieri, la cui nascita è resa possibile dalle modifiche allo Statuto comunale approvate dal Consiglio il 6 marzo – spiega l’assessore Poggi – è perfettamente in linea con la legge nazionale che prevede che i Comuni promuovano l’istituzione di nuovi organismi di partecipazione popolare su base territoriale.”

Se lo Statuto ha sancito la nascita dei Quartieri al posto delle Circoscrizioni, è ora il Regolamento redatto in seno alla Commissione a definirne il funzionamento e un'apposita delibera a doverne stabilire il numero e i confini. “La proposta definita insieme – spiega Poggi - individua, nella fase attuale, quattro Quartieri denominandoli: 1 Centro Storico, 2 Crocetta - S. Lazzaro - Modena Est, 3 Buon Pastore - S. Agnese - S. Damaso, 4 San Faustino - Madonnina – Quattroville i cui confini territoriali coincidono con i confini delle sezioni elettorali”.

Già in sede di approvazione delle modifiche allo Statuto, il Consiglio ha previsto una prima fase sperimentale definendo il Regolamento in approvazione “di prima attuazione” e rimandando alla successive verifiche l'organizzazione definitiva in sette Quartieri.

Azioni sul documento