Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2014 / Marzo / ALLA DELFINI… “NON CI SONO PIÙ I GIAPPONESI DI UNA VOLTA”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

12/03/2014

ALLA DELFINI… “NON CI SONO PIÙ I GIAPPONESI DI UNA VOLTA”

Sabato 15 marzo alle 17 alla biblioteca di corso Canalgrande 103 per “Autori in zona” in mostra tavole di Keiko Ichiguchi e incontro con l’autrice e “mangaka” residente a Bologna

Tante curiosità sul Giappone e i giapponesi e sul mondo dei fumetti. Sarà Keiko Ichiguchi, “mangaka” (cioè creatrice di fumetti manga) e autrice giapponese da anni residente a Bologna, a raccontarle al pubblico della biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena. L’appuntamento, a ingresso libero e gratuito, è in programma sabato 15 marzo alle 17, nell’ambito della rassegna “Autori in Zona”. L’iniziativa è intitolata “Non ci sono più i giapponesi di una volta”, proprio come la raccolta di saggi di Keico sulle più insolite curiosità dal Paese del sol levante, pubblicata in Italia nel 2013 dalle edizioni “Kappa”. In occasione dell’incontro con l’autrice verrà allestita in biblioteca una mostra di tavole tratte dall’ultimo fumetto di Ichiguchi “Les cerisiers fleurissent malgré tout” (Kana-Dargaud Lombard 2013).

Keiko Ichiguchi, la più famosa “mangaka” d'Italia, ha lavorato per importanti case editrici e ha pubblicato diversi volumi a fumetti, tra cui La vista sul cortile (1999), Due2 (2000), Blue (2001), Con gli occhi aperti (2002), 1945 (2003), Dove sussurra il mare (2010), e i saggi Perché i giapponesi hanno gli occhi a mandorla (2004), Anche i giapponesi nel loro piccolo s’incazzano (2007) e Quando i giapponesi fanno ding (2009). Per il Giappone ha pubblicato “Venezia Mistery Guide” (2010) e “Bologna Bookfair monogatari” (2013). Nel 2013 sono usciti in Francia “Les cerisiers fleurissent malgré tout” (Kana-Dargaud Lombard) e in Italia la raccolta di saggi “Non ci sono più i giapponesi di una volta” (Kappa). Attualmente sta realizzando sul Web magazine mensile “Yurutto Cafe” della casa editrice giapponese Takeshobo, la serie di fumetti umoristici “Andrea to issho!”, in cui racconta la sua vita quotidiana.

Per informazioni su “Autori in Zona” si può telefonare allo 059 2032940 oppure consultare il sito web delle biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche).

Azioni sul documento