Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2014 / Marzo / CICLABILE VIA GIARDINI, OK DAL TAVOLO SULL’ULTIMO PROGETTO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

28/03/2014

CICLABILE VIA GIARDINI, OK DAL TAVOLO SULL’ULTIMO PROGETTO

Percorsi ciclabile e pedonale rimarranno distinti, i ciclisti si muoveranno su asfalto protetti da uno spartitraffico e saranno messi in sicurezza gli attraversamenti di via Barozzi

Un percorso non più promiscuo tra pedoni e ciclisti ma distinto, con il mantenimento del marciapiede già esistente per i primi e la realizzazione di una pista su asfalto per i secondi, separata da uno spartitraffico invalicabile di 50 centimetri di larghezza dai parcheggi delle auto. Nel tratto di via Giardini da piazzale Risorgimento a Jacopo Barozzi la strada verrà ridimensionata a una sola corsia di larghezza minima pari a 3,50 metri per senso di marcia e verranno realizzati due attraversamenti ciclopedonali, mentre dopo l’incrocio con via Barozzi la carreggiata proseguirà con due corsie per lato. L’incrocio con via Barozzi verrà ridisegnato e verrà installato un semaforo anche per chi da via Barozzi svolta a destra su via Giardini. Ciò permetterà l’attraversamento in sicurezza di ciclisti e pedoni e consentirà di garantire la continuità dei percorsi ciclabili e pedonali sia su via Giardini che sul primo tratto di via Barozzi, fino a via Caula.

Sono gli elementi di novità del progetto per la ciclabile di via Giardini del Comune di Modena che, dopo le modifiche apportate anche sulla base di quanto emerso dai vari incontri del Tavolo della mobilità, ha ottenuto l’ok nel corso dell’ultimo confronto avvenuto giovedì 27 marzo tra Amministrazione, Coordinamento della mobilità nuova e associazioni di categoria. I lavori per questo intervento prenderanno il via già dal mese di giugno 2014.

Nel progetto oggetto di accordo, il tratto ciclabile viene confermato a nord-ovest di via Giardini, nel tratto tra piazzale Risorgimento e via Gaddi, che si conferma essere l’unico lato su cui è possibile garantire un percorso continuo, e a nord da via della Pace in poi, fino a ricongiungersi con il tratto esistente verso Baggiovara. All’incrocio di via Giardini con via Gaddi/via della Pace, come già annunciato, saranno realizzati quattro attraversamenti per rendere il più agevole possibile a chi percorre la ciclabile il passaggio da un lato all’altro di via Giardini.

Complice dell’accordo trovato anche la prospettiva di un futuro intervento nell’area per cui l’Amministrazione ha impegnato 50 mila euro di risorse attraverso un emendamento al Bilancio preventivo 2014. Questo ulteriore intervento, non ancora progettato, sarà oggetto di futuro confronto al Tavolo della mobilità e avrà l’obiettivo di rendere maggiormente percorribile per pedoni e ciclisti l’altro lato di via Giardini. Soprattutto nel primo tratto, dall’edicola su via Giardini a via Pietro Giannone, l’Amministrazione ritiene necessaria una sistemazione più ordinata, con la razionalizzazione del margine stradale esistente oggi utilizzato indistintamente da pedoni, ciclisti e auto in doppia fila. Ciò sarà possibile con la riorganizzazione dell’area destinata alla sosta, con attenzione alle necessità di carico e scarico, sosta breve e sosta prolungata, e con la realizzazione di un tratto ciclabile monodirezionale di 1,50 metri distinto dal pedonale. Per quanto riguarda la richiesta di sosta temporanea pervenuta dai commercianti nel corso dell’ultimo incontro, il Comune si è impegnato infine a valutare diverse soluzioni anche con i residenti e con il gestore della sosta.

Azioni sul documento