Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2014 / Marzo / I VOLTI E LE TESTIMONIANZE DI 500 GIOVANI STRAORDINARI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

28/03/2014

I VOLTI E LE TESTIMONIANZE DI 500 GIOVANI STRAORDINARI

Una giornata dedicata ai volontari che stanno concludendo il servizio civile nelle zone del terremoto: la mostra fotografica, le testimonianze dei protagonisti, la festa

Martedì 1 aprile Modena dedica l’intera giornata ai 500 giovani che stanno concludendo l’anno di servizio civile straordinario nelle zone dell’Emilia colpite dal terremoto di due anni fa. Lo fa con una mostra fotografica che li ritrae impegnati nei servizi sociali, nelle strutture protette, nei map e nelle associazioni; con un evento pubblico che vedrà protagonisti i giovani volontari e a cui le autorità parteciperanno innanzitutto per dire loro “grazie” e, infine, con una festa all’insegna della musica live.

“500 impronte straordinarie per l'Emilia” è il titolo dell’evento conclusivo di un anno di servizio civile volontario vissuto grazie ai progetti “Per Daniele: straordinario come voi” e “Ri-partire dalla cultura e dal patrimonio artistico” a favore della popolazione delle zone colpite dal sisma. L’evento è promosso da Comune di Modena (ente capofila nella gestione del progetto che ha coinvolto Unioni e Comuni di quattro province), Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, Regione Emilia-Romagna e Arci Servizio Civile. L’obiettivo è dare spazio alle testimonianze dei giovani volontari, verificare i risultati raggiunti e rilanciare la proposta del servizio civile come grande opportunità di impegno sociale, protagonismo e cittadinanza attiva per i giovani.

La giornata prende il via alle 12 nella Galleria Europa di piazza Grande, al piano terra del Municipio, con l’inaugurazione della mostra fotografica “500 impronte straordinarie per l’Emilia” visitabile fino al 26 aprile. In esposizione una selezione degli scatti tratti dal reportage che il fotografo modenese Roberto Brancolini ha realizzato visitando molte delle strutture in cui i giovani hanno svolto servizio civile accanto ad anziani, bambini, malati e in sostegno alla popolazione.

Dalle ore 15 alle 18 ci si sposta nell’aula magna del Liceo classico Muratori di via Cittadella 50 dove i giovani volontari incontrano i rappresentanti delle istituzioni coinvolte nei progetti.

Saranno presenti il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, l'assessore regionale alle Politiche sociali Teresa Marzocchi, il sindaco di Modena Giorgio Pighi, l'assessore alle Politiche giovanili del Comune di Modena Fabio Poggi e il presidente Arci Servizio Civile Licio Palazzini.

E sarà soprattutto un pomeriggio denso di testimonianze, video, foto e musiche con cui i volontari, intervistati dalla giornalista Anna Ferri, racconteranno l’esperienza vissuta. Uno spazio particolare verrà riservato a Federico Ghillani, padre di Daniele che perse la vita nell’ottobre del 2012 mentre prestava servizio civile volontario in Brasile; a Daniele è stato dedicato il bando “Per Daniele: straordinario come voi”.

Infine, dalle 18.30 alle 21 alla Tenda di viale Monte Kosica (angolo via Molza) la giornata si conclude con un aperitivo e l’esibizione live di band e giovani musicisti in servizio civile: Crownfield (pop-demenziale, brani originali); Enrico Baraldini (pop, cantautoriale, cover); Eva (indie rock, brani originali).

Azioni sul documento