Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2014 / Marzo / ON LINE “MODENA COMUNE”, GIOVANI VOLONTARI IN PRIMO PIANO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

03/03/2014

ON LINE “MODENA COMUNE”, GIOVANI VOLONTARI IN PRIMO PIANO

Il giornale dell’amministrazione, in distribuzione, si può già leggere e scaricare dal sito

In primo piano le energie giovani dei volontari del servizio civile, ordinario e straordinario. Nuovi ragazzi e ragazze stanno per iniziare l’esperienza, mentre quelli che hanno svolto attività nei Comuni del cratere del sisma, si esprimono su quella che stanno concludendo. Iniziative per la giornata della donna dell’8 marzo tra sport e spettacolo e come funziona il Fascicolo sanitario elettronico. Sono alcuni dei contenuti del numero di marzo di “Modena Comune”, distribuito gratuitamente nelle cassette delle lettere di tutte le famiglie modenesi in circa 80 mila copie, e già disponibile on line. È possibile leggerlo direttamente dal computer o da smartphone, oppure scaricarlo in formato Pdf e stamparlo. Per farlo basta collegarsi al portale MoNet (www.comune.modena.it) o alla sala stampa on line (www.comune.modena.it/salastampa). Contestualmente alla pubblicazione web è iniziata la distribuzione casa per casa affidata alle Poste.

Sul numero di marzo, anche uno speciale sulla nuova mostra che inaugura al Museo della Figurina:  “80-90. Televisione, musica e sport in figurina”. Le pagine centrali, dedicate alla cultura, presentano la rassegna musicale “L’altro suono”, iniziative dei teatri e dei Musei civici, attività che anticipano in città “Play”, il Festival del Gioco, e le giornate Fai di primavera. Altri servizi, oltre che al Bilancio comunale, sono dedicati al Mef ora gestito dalla Ferrari, ai primi bar e ristoranti a marchio “Etico e Tipico”, ai dati di un anno di attività della Polizia municipale. Una sezione del mensile è come sempre dedicata alle principali attività del Consiglio comunale con resoconto dei dibattiti e la presentazione di deliberazioni e ordini del giorno. Nel numero di marzo si presenta il Patto per Modena sicura. Particolare attenzione è poi dedicata alle varianti sull’area dell’ex Consorzio agrario, sull’area F di via Rosselli, e a quella che introduce flessibilità e opportunità per le piccole e medie strutture del commercio.

Azioni sul documento