Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2015 / Maggio / SCUOLE / 3 – PRIMARIA MATTARELLA, IN ARRIVO 2,2 MILIONI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

29/05/2015

SCUOLE / 3 – PRIMARIA MATTARELLA, IN ARRIVO 2,2 MILIONI

Accettata la richiesta di cofinanziamento statale, il Comune metterà il restante milione

Il terzo e ultimo stralcio di lavori per la costruzione della scuola primaria Mattarella ha ottenuto il cofinanziamento ministeriale richiesto dal Comune di Modena attraverso la Regione Emilia Romagna che ha inserito l’opera all’interno del Piano regionale triennale di edilizia scolastica. L’opera è già prevista nel Piano investimenti del Comune per un costo complessivo di 3 milioni 200 mila euro; la Giunta comunale aveva già approvato in linea tecnica il progetto esecutivo e presentato la richiesta di finanziamento che è stata accolta. Il cofinanziamento statale, pari a 2,2 milioni, coprirà il 70 per cento dei costi, mentre l’Amministrazione comunale  metterà il restante milione di euro.

La notizia giunge in concomitanza con l’arrivo a Modena del progetto promosso da Cittadinanzattiva e Federlegno “La mia scuola è”. In occasione della tappa modenese del progetto che promuove la sicurezza e la qualità degli edifici scolastici l’Amministrazione modenese ha chiesto al Governo di escludere dal Patto di stabilità gli investimenti in edilizia scolastica con riferimento alle nuove opere in programma, oltre che ai numerosi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in corso o già programmati nel 2015.

Tra le nuove opere, oltre all’avvio entro fine anno del terzo stralcio di lavori per la primaria Mattarella, c’è l’ampliamento, in atto, della scuola Martin Luther King di Portile per un investimento complessivo di 1 milione 600 mila euro, di cui è in corso il secondo stralcio, cui seguirà il terzo, con fine lavori programmata per settembre 2015.

Gli interventi di manutenzione in corso e previsti, con particolare riferimento al periodo estivo, vanno, invece, dalla sostituzione dei serramenti, per un importo di 600 mila euro (scuole Cavour e Gramsci), a lavori di riqualificazione e messa in sicurezza nell’ambito del progetto del Governo Scuole Sicure, come tinteggi, ripristino di strutture in cemento armato, solai, scale esterne, bagni, coperture, adeguamenti delle altezze di corrimani e parapetti, e adeguamenti normativi per la prevenzione incendi, per un importo di 420 mila euro (scuole Madonnina, Bersani, Collodi, Pascoli, De Amicis, Gramsci, Lanfranco, Pisano, Calvino, San Carlo, Carducci, Paoli, San Giovanni Bosco, Sant’Agnese Bellaria, Centro Territoriale Permanente), da lavori di sostituzione delle controsoffittature per 240 mila euro (nelle scuole Cavour, Ferraris, Fossamonda, Don Minzoni, San Damaso, Barchetta, Villaggio Giardino, Centro Territoriale Permanente) ad adeguamenti degli impianti elettrici o sostituzione di corpi illuminanti per 370 mila euro (scuola dell’infanzia statale Lippi 2, scuola elementare San Giovanni Bosco, scuola elementare Galilei, scuola elementare Rodari, scuola elementare Buon Pastore, scuola media Lanfranco, scuola elementare Don Milani, scuola elementare Sant’Agnese Bellaria, scuola elementare Palestrina).

Azioni sul documento