Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Maggio / NESSUN DORMA / 4 – UN FUNAMBOLO NEL CIELO DI PIAZZA GRANDE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

17/05/2017

NESSUN DORMA / 4 – UN FUNAMBOLO NEL CIELO DI PIAZZA GRANDE

Andrea Loreni, camminerà sul filo dopo mezzanotte dall’Unicredit a Palazzo Comunale

Tutti con il fiato sospeso e lo sguardo all’insù, dopo mezzanotte, per assistere nella notte bianca modenese di “Nessun dorma” alla performance spettacolare di Andrea Loreni, funambolo, che camminerà sul filo nel cielo di piazza Grande, salendo dalla sede dell’Unicredit al Palazzo Comunale.

Andrea, unico funambolo italiano specializzato in traversate su cavo a grandi altezze, si muoverà su un cavo d'acciaio del diametro di 16 mm e lungo 70 metri, inclinato da zero a 12 metri di altezza, per salutare dall'alto il pubblico della piazza.

Accompagnerà i passi del funambolo la lettura dei testi scritti dai detenuti del Carcere S. Anna nel Laboratorio di Funambolismo e Scrittura “Parole Sospese”, tenuto da Loreni e Francesca Frediani, in collaborazione con il Teatro dei Venti.

Recordman italiano per la traversata del 2011 nei cieli di Pennabilli, in Romagna, di 250 metri a 90 di altezza tra i colli di Penna e Billi, Andrea sarà impegnato nel montaggio dei cavi già dal giovedì.

Nato nel 1975 a Torino, dove si è laureato in filosofia teoretica, nel 1997 inizia a fare teatro di strada. Dal 2006 si dedica alle camminate su cavo a grandi altezze. L’intuizione dell’assoluto avuta camminando a grandi altezze lo avvicina alla pratica della meditazione Zen, che approfondisce sotto la guida di Shodo Arada Roshi al tempio Sogen-ji a Okayama, in Giappone.

“La camminata su cavo in salita è più fisica – spiega Loreni - rappresenta lo sforzo per l’elevazione dell’uomo, sforzo che passa dal corpo, dalle radici, per arrivare allo spirito ai rami e alle foglie che si mescolano col cielo. Oltre alle caratteristiche tecniche della camminata - dice Andrea - l'evento di Modena ha una valenza sociale a cui tengo molto, scaturita dall'incontro con il Teatro dei Venti, con cui abbiamo organizzato il laboratorio in Carcere, per tendere un cavo ideale tra due mondi separati e non comunicanti”.

Il programma completo, realizzato col sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, è on line sul sito del Comune (www.comune.modena.it/nessundorma).

Azioni sul documento