Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Maggio / OVEST LAB /2 – “ALTO FRAGILE URGENTE” RITORNA “PERIFERICO”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

25/05/2017

OVEST LAB /2 – “ALTO FRAGILE URGENTE” RITORNA “PERIFERICO”

Dal 26 al 28 maggio tre giorni di rigenerazione urbana attraverso l’arte e il teatro

Rigenerazione urbana attraverso l’arte e il teatro: al Villaggio Artigiano di Modena Ovest da venerdì 26 a domenica 28 maggio ritorna il Festival “Periferico”, a cura del collettivo Amigdala, che porta in una storica periferia emiliana, tra imprese attive e officine in disuso, i nomi più interessanti della ricerca artistica italiana.

L’iniziativa è stata presentata a #OvestLab questa mattina, giovedì 25 maggio, da Anna Maria Vandelli, assessora all’Urbanistica del Comune di Modena; Federica Rocchi, direttrice artistica del Festival Periferico; Stefano Manicardi, consigliere del Quartiere 4, e Paolo Credi dell’associazione Archivio Architetto Cesare Leonardi.

Il titolo scelto per il Festival 2017 è “Alto Fragile Urgente”, con un riferimento esplicito alle merci, agli imballaggi, al mondo dell’artigianato e della produzione che entra in contatto con quello delle arti. “Periferico si caratterizza ancora una volta per il fatto di realizzarsi in luoghi urbani non-teatrali, in aree o in spazi pubblici della città poco valorizzati”, spiegano i membri della Direzione Artistica del collettivo Amigdala di Modena a proposito della manifestazione da loro ideata nel 2008.

I nomi più interessanti della ricerca artistica e performativa nazionale e R sono in arrivo a Modena Ovest per tentare, attraverso opere e atti di pensiero, di rispondere a queste domande: la Compagnia Abbondanza/Bertoni, Muta Imago (in prima assoluta con “The River”), Claudia Catarzi, Isabella Bordoni, OHT - Office For A Human Theatre, Filippo Tappi, Leonardo Delogu e molti altri proporranno installazioni, performance, spettacoli di teatro e di danza, conversazioni e concerti.

La prenotazione è sempre consigliata, in alcuni casi obbligatoria (tel. 331.1391329 - info@perifericofestival.it). Alcune iniziative sono gratuite, altre con biglietto e sono possibili abbonamenti. Tutte sono riservate ai soci di Amigdala (la tessera, 3 euro, si può sottoscrivere in loco). Il programma è online (www.perifericofestival.it).

“Periferico” si svolge nell’ambito del progetto “Andante - Rassegna in movimento tra i teatri e la città,” con contributo di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Quartiere 4 Comune di Modena e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Azioni sul documento