Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2018 / Marzo / CENT’ANNI DI SCUOLE PASCOLI, IL LIBRO SI PRESENTA IN MUNICIPIO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

31/03/2018

CENT’ANNI DI SCUOLE PASCOLI, IL LIBRO SI PRESENTA IN MUNICIPIO

Mercoledì 4 aprile alle 17 in Sala di Rappresentanza di Palazzo Comunale in piazza Grande con l’autrice Emanuela Ferrari, Franca Baldelli e Massimo Bottura, ex alunno

La scuola elementare Pascoli compie cent’anni e, tra altre iniziative che si sono svolte e si svolgeranno, c’è anche l’uscita di un libro che trasforma in narrazione l’esito di ricerche sulla nascita di una delle scuole più “storiche” di Modena. Si intitola “Miaogiò e la storia che nessuno sapeva”, sottotitolo “Per una storia delle scuole Pascoli di Modena”.

L’autrice, Emanuela Ferrari, lo presenta mercoledì 4 aprile alle 17 nella Sala di Rappresentanza di Palazzo Comunale in piazza Grande in dialogo con Franca Baldelli, dell’Archivio storico del Comune. Partecipa il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli con il vicesindaco e assessore a Cultura e Scuola Gianpietro Cavazza. Con loro anche lo chef Massimo Bottura, ex alunno al pari dell’editore del libro Carlo Bonacini di Artestampa, che ha annunciato la sua presenza come l’ex sindaco Giorgio Pighi, il quale pure si è seduto bambino su quei banchi.

L’appuntamento, che prevede anche letture affidate alla voce recitante di Angelo Argentina e momenti di musica, è promosso dall’associazione genitori “Pascoliamo insieme” con il patrocinio del Comune di Modena, in collaborazione con Archivio storico comunale, Quartiere 1, scalagrafica, Banco S. Geminiano S. Prospero e Mutinae Plectri. Proprio a “Estudiantina Mutinae Plectri” è affidato l’accompagnamento di un coro di bimbi delle Pascoli che eseguirà la canzone scritta per l’occasione dal musicista Rudy Marra.

“L’incontro di mercoledì 4 aprile – spiega l’autrice Emanuela Ferrari – con l’aiuto di aneddoti, vecchie fotografie e testimonianze mira a fermare frammenti di memoria, mettendoli al riparo dall’incendio del tempo. Il libro è dedicato alla scuola e i ricavati saranno donati per creare e sostenere progetti per la scuola. Perché – conclude Ferrari – una storia antica, rispecchiandosi in una moderna, può ancora tendere la mano”.

Informazioni alla e-mail (associazione.genitori.pascoli@gmail.com).

 

Galleria immagini

Azioni sul documento