Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2018 / Giugno / “AMATE MODENA E FATELA CONOSCERE ANCHE AGLI ALTRI”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

05/06/2018

“AMATE MODENA E FATELA CONOSCERE ANCHE AGLI ALTRI”

L’assessore Gianpietro Cavazza ai giovani tour operator della scuola S.Agnese che hanno portato i familiari in visita alla città. Ai bimbi in dono la Carta costituzionale

Sono partiti da tre punti del centro storico di Modena storicamente e artisticamente significativi: Novi Ark con le rovine della Mutina romana, piazza Roma con il Palazzo ducale e largo Garibaldi con la Fontana dei Due Fiumi del Graziosi, per ricongiungersi in piazza Grande cuore del sito Unesco. Ai familiari che hanno guidato nei tre percorsi turistici hanno spiegato monumenti e storia della città svelando particolari che nemmeno i genitori conoscevano.

Sono gli alunni delle classi quinte della scuola primaria Sant’Agnese, i quali attraverso un percorso che li ha accompagnati negli anni delle elementari dalla ricerca della loro identità di singoli alla scoperta di un’identità collettiva e cittadina, sono diventati veri ‘tour operator’ e hanno anche creato la loro personale agenzia di viaggi “Modena in mano”, specializzata ovviamente nella conoscenza delle bellezze artistiche e culturali cittadine. Il progetto è stato realizzato con la consulenza e la collaborazione del Sognalibro, servizio di lettura del Comune di Modena.

Martedì 5 giugno, a fine mattinata, li attendeva in piazza Grande il vicesindaco assessore alla Scuola del Comune di Modena Gianpietro Cavazza che ha consegnato a tutti loro una copia della Costituzione e la penna giallo blu della città con cui potranno iniziare il nuovo percorso scolastico che li attende dopo l’estate.

“È il vostro momento, vivetelo appieno e apprezzate quello che avete, amate la vostra città che ora conoscete meglio, sentitevene parte e fatela conoscere anche agli altri”, ha detto Cavazza ai bambini riuniti nella piazza insieme a insegnanti e familiari.

 “Gli obiettivi di ‘Modena in mano’ – spiegano le maestre – sono stati la conoscenza storico-antropologica e culturale di Modena, la realizzazione di un plastico della città e l’organizzazione dell’evento finale del 5 giugno, ovvero la realizzazione di tre tour guidati dai bambini delle classi quinte che diventano guide turistiche per le loro famiglie, attraversano il centro per ritrovarsi insieme in piazza Grande”.

Azioni sul documento