Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2018 / Settembre / SETTE PATENTI RITIRATE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

17/09/2018

SETTE PATENTI RITIRATE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Sicurezza stradale, controlli della Polizia municipale in servizio notturno. Tre automobilisti denunciati penalmente. Molti giovani a piedi chiedono di fare il test

Patente sospesa e denuncia penale per le due donne trentenni che nella notte tra sabato 15 e domenica 16 sono state trovate alla guida in stato di ebbrezza dalla Polizia municipale di Modena; stessa sorte per un uomo della stessa età, anche lui con livello alcolico nel sangue più del doppio rispetto al consentito.

Il servizio di controllo notturno volto a contrastare la guida in stato di ebbrezza è stato effettuato dalle pattuglie del Pronto Intervento e della Polizia Stradale della Municipale nei pressi di piazza Tien An Men, collocando un posto di controllo tra le vie Dogali Montecuccoli e un altro tra piazza Tien An Men e via Monte Kosica in modo da poter controllare la maggior parte dei veicoli in uscita dalla piazza.

Nel fine settimana e in orario notturno si intensifica infatti l’attività della Polizia municipale di contrasto alla guida sotto l’effetto di alcol e sostanze stupefacenti e i controlli si concentrano soprattutto nelle vicinanze dei locali notturni.

Durante i controlli molti giovani in uscita dal vicino locale si sono avvicinati a piedi agli agenti chiedendo chiedendo di poter fare il test con etilometro per capire quale fosse effettivamente il loro livello di alcol in quel momento. Gli operatori della Municipale non hanno potuto accontentarli perchè impegnati nel controllo degli , ovviamente non sono stati accontentati in quanto eravamo impegnati negli accertamenti sugli automobilisti, ma ci sono molti alcol test

Ed effettuare il test dopo aver bevuto è un’ottima prassi per capire quale il livello di alcol nel sangue e quindi i rischi che si affronterebbero nel mettersi al volonate

I conducenti controllati con test qualitativo preliminare sono stati 90, di questi 12 sono stati sottoposti a test quantitativo con etilometro e complessivamente sette sono risultati positivi. Per quattro di loro, in cui il tasso alcolico è risultato entro lo 0,8 (il magssimo consentito è 0,5) sono scattati ritiro della patente e sanzione amministrativa in quanto rientranti nella prima fascia individuata dall’articolo 186 del Codice della Strada.

Per gli altri tre, ai quali è stato accertato un tasso alcolico (tra 0,81 e 1,50 g/l) che li colloca nella seconda fascia individuata dall’articolo 186 sarà l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione della patente da uno a due anni. L'ammenda potrà anche essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato è stato commesso nelle ore notturne.

 

Azioni sul documento