Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Gennaio / ROTATORIA SCARTAZZA COMPLETATA, AL VIA LA CICLABILE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

21/01/2019

ROTATORIA SCARTAZZA COMPLETATA, AL VIA LA CICLABILE

Sull’asse di via Emilia Est realizzate le opere accessorie, ora parte il nuovo cantiere. Da marzo si lavora anche per l’altra rotatoria con via Caduti sul Lavoro

La rotatoria tra via Emilia Est e via Scartazza a Modena, già in funzione da circa tre anni, è ora stata completata anche con le opere accessorie previste nel secondo stralcio di lavori che ha un valore intorno ai 300 mila euro, portando il costo complessivo dell’intervento a quasi un milione. Nei giorni scorsi, infatti, sono terminati i lavori di tombatura del canale e delle reti gas e acqua, così come quelli relativi all’illuminazione e alla posa dei guard rail.

Nel frattempo, sono in fase di completamento le procedure per l’avvio del cantiere dell’altra rotatoria sull’asse della via Emilia, quella all’incrocio con via Caduti del lavoro in sostituzione dell’attuale impianto semaforico. L’intervento partirà in marzo e sarà realizzato, sulla base di un protocollo con il Comune, dal Consorzio aree produttive.

Sono in partenza in questi giorni, invece, i lavori della ciclabile che sull’asse di via Emilia Est, collegherà via Scartazza a via Curtatona, mentre in marzo partiranno i lavori dell’altro tratto di ciclabile tra via Fusco, dove oggi termina il percorso collegato al ponte ciclopedonale, e via Caduti sul Lavoro per il quale si stanno completando le procedure di aggiudicazione dell’appalto. Un ulteriore intervento è in programma tra via Caduti sul Lavoro e la Fossalta.

In questo modo, con una ciclabile di un chilometro e mezzo, si completerà il collegamento tra il ponte e via Scartazza che, insieme all’intervento in fase di ultimazione tra via Crespellani e via Del Pozzo, consentirà di avere una ciclovia senza interruzioni tra il centro cittadino e la prima periferia e le aree industriali che si trovano a est della città.

L’intervento sul tratto tra strada Curtatona e via Scartazza richiederà circa tre mesi e mezzo di lavori e ha un costo pari a 200 mila euro, di cui circa 123 mila finanziati dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Asse 4 del Por Fesr 2014-2020 e la restante quota in autofinanziamento del Comune.

I lavori sul tratto tra via Fusco e via Caduti sul Lavoro hanno un costo complessivo di 380 mila euro, anche in questo caso finanziato per circa 233 mila euro dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Asse 4 del Por Fesr 2014-2020 e la restante quota in autofinanziamento del Comune.

L’intervento sul tratto da via Caduti sul Lavoro e la Fossalta ha un costo pari a 670 mila euro ed è stato candidato al bando per l’accesso ai finanziamenti regionali per la “Realizzazione di ciclovie di interesse regionale e promozione della mobilità sostenibile” nel quadro del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020. Gli eventuali contributi copriranno fino al 50 per cento della spesa (335 mila euro) e la restante quota sarà finanziata con risorse comunali.

Azioni sul documento