Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Novembre / ELEZIONI REGIONALI, AL VIA LA RICERCA DI SCRUTATORI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

30/11/2019

ELEZIONI REGIONALI, AL VIA LA RICERCA DI SCRUTATORI

Comunicazioni di disponibilità entro sabato 21 dicembre. Tra gli iscritti all’albo, precedenza a disoccupati e inoccupati. Info e moduli sul sito del Comune

Gli elettori del Comune di Modena iscritti all’Albo degli scrutatori hanno tempo fino a sabato 21 dicembre per dare la propria disponibilità in vista delle elezioni Regionali del 26 gennaio. Per comunicare la disponibilità è necessario compilare la dichiarazione, on line sul sito www.comune.modena.it, e inviarla all’ufficio Elettorale indicando lo stato di disoccupazione, di inoccupazione o di assenza di reddito e l’eventuale iscrizione al Centro per l’impiego di Modena. Chi si trova in queste condizioni avrà, infatti, precedenza nella nomina.

Gli scrutatori riceveranno un compenso di 120 euro per i seggi ordinari e di 61 euro per i seggi speciali (salvo successive modifiche) e dovranno rendersi disponibili sabato 25 gennaio, dalle 16 sino a completamento delle operazioni preliminari alle votazioni, e nella giornata di domenica 26 gennaio dalle 7 alle 23 per le operazioni di voto, poi, senza interruzione, per le operazioni di scrutinio, sino alla loro conclusione prevista per le prime ore del mattino successivo.

Il modulo per comunicare la propria disponibilità può essere consegnato via mail, all’indirizzo: elettorale@cert.comune.modena.it (prima dell’invio deve essere firmato e acquisito tramite scanner), o a mano all’ufficio Elettorale di via Santi 40 primo piano: da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.30 e giovedì pomeriggio dalle 14 alle 18. La consegna può essere fatta anche da terza persona che oltre al modulo dovrà portare anche la fotocopia della carta di identità dell'interessato.

Dalle funzioni di scrutatore sono esclusi i dipendenti del ministero dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti a Forze Armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali e i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali.

Azioni sul documento