Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Novembre / LA SCOMPARSA DI REMO BODEI, IL CORDOGLIO DEL SINDACO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

08/11/2019

LA SCOMPARSA DI REMO BODEI, IL CORDOGLIO DEL SINDACO

Gian Carlo Muzzarelli ricorda con gratitudine il grande intellettuale per il contributo di idee che fino all’ultimo ha dato al Festivalfilosofia e alla città intera

“Un grande intellettuale e una persona di grande dolcezza, che ha dato tanto ai suoi studenti e alla nostra città, che l'ha sempre accolto con entusiasmo e grande partecipazione, ed a tutta la società”. Con parole di affetto e gratitudine il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda il professore Remo Bodei, scomparso nella giornata di giovedì 7 novembre. Bodei era cittadino onorario di Modena dal settembre 2007, Presidente del Comitato Scientifico del Consorzio per il Festivalfilosofia, ha partecipato a tutte le edizioni del Festival dal 2001 al 2018. 

“Era amatissimo dal pubblico – continua il sindaco - che aveva compreso la sua capacità di esprimere concetti di grande profondità con parole adatte anche ad una platea eterogenea e di non adepti, e fino all'ultimo ha dato un contributo fondamentale di idee per le nuove edizioni del Festival”.

Una delegazione della città di Modena con il gonfalone della città sarà sabato 9 novembre all’Università di Pisa in occasione dei funerali.

Remo Bodei è stato professore di Filosofia presso la University of California a Los Angeles, dopo aver insegnato a lungo alla Scuola Normale Superiore e all’Università di Pisa. Tra i massimi esperti delle filosofie dell’idealismo classico tedesco e dell’età romantica, si è occupato anche di pensiero utopico e di forme della temporalità nel mondo moderno. Ha inoltre indagato il costituirsi delle filosofie e delle esperienze della soggettività tra mondo moderno e contemporaneo, pervenendo a una riflessione critica sulle forme dell’identità individuale e collettiva.

Azioni sul documento