Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Novembre / SICUREZZA A CITTANOVA, A DICEMBRE I LAVORI PER LE TELECAMERE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

14/11/2019

SICUREZZA A CITTANOVA, A DICEMBRE I LAVORI PER LE TELECAMERE

Nella frazione anche più presenza delle Forze dell’ordine. Il sindaco Muzzarelli ha risposto alle interrogazioni presentate da Manicardi (Pd) e Parisi (Modena solidale)

Inizieranno a dicembre, nell’ambito dell’ampliamento della videosorveglianza cittadina e del potenziamento del Piano sicurezze, i lavori funzionali ad installare due nuove telecamere nella frazione di Cittanova dove, da inizio anno, la Polizia locale ha effettuato oltre 200 controlli serali programmati, 58 pattugliamenti mattutini o pomeridiani, 12 servizi con l’Ufficio mobile collocato davanti al piazzale della Chiesa e 220 interventi su chiamata.

Lo ha affermato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli durante la seduta del Consiglio comunale di giovedì 14 novembre rispondendo a due interrogazioni. Una di Stefano Manicardi del Pd chiedeva tra l’altro “quali provvedimenti possono essere presi per limitare il ripetersi dei furti e fatti illeciti nella frazione e se si intenda aumentare la frequenza dei controlli insieme con le Autorità preposte alla Pubblica sicurezza”. Con l’altra, firmata da Katia Parisi di Modena Solidale e dallo stesso Manicardi, si sottolineava la richiesta “l’installazione a Cittanova di un sistema di videosorveglianza per prevenire i furti ed evitare situazioni di abbandono dei rifiuti” e chiedeva “se sono previsti, ed in quali tempistiche, interventi di manutenzione pubblica; quale l'esito dei sopralluoghi in merito allo sversamento nel canale e quali azioni si intendono intraprendere”.

Il sindaco dopo aver ricordato il canale di comunicazione aperto con i residenti e gli impegni presi, ha rimarcato il ruolo del Controllo del Vicinato che “continuerà ad essere un punto di riferimento per l’Amministrazione comunale per sviluppare un rapporto di fiducia con la cittadinanza attiva”.

Ha, inoltre, sottolineato come “nel corso dei consueti tavoli tecnici formalizzati dalla Questura di Modena per affrontare problematiche cittadine connesse alla sicurezza urbana, si sia analizzato il tema di Cittanova, ottenendo consenso e adesioni alla proposta di intensificare, compatibilmente alle altre priorità istituzionali del territorio, la presenza in loco delle altre Forze di Polizia. “a disponibilità di Prefettura e Questura, che ringrazio – ha continuato - è fondamentale, perché la sicurezza e il presidio del territorio sono competenze dello Stato e su questo bisogna tenere alta la soglia di attenzione rispetto agli impegni che si prendono con le comunità locali”.

Per quanto riguarda le segnalazioni di cui si sono già fatti carico i settori Lavori Pubblici e Ambiente del Comune, tra le vie Magnaghi e Guandalini è già stato eseguito lo scorso mese un intervento per eliminare lo sfondamento creato dai tir che si recano al ristorante La Capannina, mentre non ci sono cedimenti di carreggiata in via Corletto Nord anche se il punto è inserito nei monitoraggi da verificare con continuità.

Le segnalazioni di rifiuti abbandonati accanto ai bidoni in strada Pomposiana e via Preti Partigiani sono state inoltrate ad Hera che in quei punti, da inizio anno ha giù gestito oltre 20 segnalazioni e che, oltre alle normali frequenze di svuotamento, svolge due passaggi a settimana per controllore conferimenti scorretti e sporcizia.

Per quanto riguarda il fosso di scolo che scorre perpendicolarmente alla pista ciclabile di via Magnaghi, Arpae e Ufficio Impatto Ambientale del Comune sono già intervenuti nei confronti del ristorante che a breve completerà l’adeguamento e il miglioramento degli scarichi di acque reflue domestiche attraverso un nuovo collegamento alla pubblica fognatura, mettendo fine al problema.

Il sindaco ha inoltre spiegato che, oltre ad aver avviato la procedura per fornitura, installazione e cablaggio di due nuovi punti di videosorveglianza da collocare in strada Pomposiana e in via Emilia Est, nei pressi della fermata dell'autobus, come deciso a seguito delle valutazioni dei tecnici e della Municipale in sede di coordinamento con le Forze dell'Ordine, l’amministrazione comunale ha da tempo promosso la nascita e lo sviluppo del Controllo di vicinato nella frazione.

Altri interventi condotti hanno riguardato controlli commerciali ed edilizi, segnalazioni per rumore, attività di Infortunistica e di Polizia giudiziaria, come l’operazione condotta dalla Municipale insieme ai Carabinieri in un american bar in via Preti Partigiani che ha portato a denunciare il titolare per l'impiego di manodopera irregolare e a sanzionarlo per 30mila euro.

Azioni sul documento