Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Marzo / DA NEGOZIO AD APPARTAMENTO CON LO SBLOCCA MODENA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

18/03/2019

DA NEGOZIO AD APPARTAMENTO CON LO SBLOCCA MODENA

Approvato dal Consiglio comunale il progetto di una riqualificazione in via Bartolomeo de’ Polli

Un negozio, non utilizzato da tempo, viene trasformato in un’abitazione di circa 65 metri quadri al piano terra di un edificio; avrà una zona giorno di 34 metri quadri, due camere da letto e due bagni, oltre al garage già esistente e all’area cortiliva dove sarà collocato un parcheggio pertinenziale.

Sono gli elementi principali della riqualificazione di un immobile in via Bartolomeo de’ Polli in zona Morane a Modena che, a parità di volumetrie e senza aumenti di superficie coperta, prevede anche interventi di efficientamento energetico.

Il provvedimento, illustrato dall’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, è stato approvato dal Consiglio comunale nella seduta di giovedì 14 marzo con il voto favorevole di Partito democraticod, Sinistra Unita Modena, CambiaModena e Forza Italia; astenuto il M5s.

Il percorso per la deroga agli strumenti urbanistici si è svolto con la procedura semplificata prevista dal documento d’indirizzo “Sblocca Modena – Riqualificazione e riuso per l’occupazione” nel rispetto delle norme igieniche, sanitarie e di sicurezza.

Il contributo straordinario previsto per il cambio di destinazione d’uso è di circa 8 mila euro, cifra che si aggiunge ai contributi di costruzione previsti per legge. 

In sede di dichiarazioni di voto, è intervento Adolfo Morandi di FI per sottolineare che “non si può che essere favorevoli di fronte al fatto che un privato cittadino fa un intervento di riqualificazione sul proprio immobile, per altro pagando degli oneri al Comune. D’altra parte – ha osservato - siamo stati favorevoli anche ad introdurre lo strumento dello Sblocca Modena, un’operazione condivisibile anche da mio gruppo”.

Azioni sul documento