Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Marzo / IN CONSIGLIO COMUNALE LA RELAZIONE DEL DIFENSORE CIVICO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

27/03/2019

IN CONSIGLIO COMUNALE LA RELAZIONE DEL DIFENSORE CIVICO

Nella seduta di giovedì 28 marzo anche l’esame di quattro interrogazioni e 13 delibere

Sarà la relazione del difensore civico, l’avvocata Patrizia Roli, sull’attività svolta nel corso del 2018 uno dei temi principali del Consiglio comunale di Modena di giovedì 28 marzo. L’appuntamento è alle 14 per l’esame di quattro interrogazioni. L’appello è in programma alle ore 15.30.

Le interrogazioni riguardano “Carteria Contemporanea” (Lega Nord), La rimozione di automobili in città (Energie per l’Italia), la condivisione di banche dati (Pd) e la situazione dei poliambulatori del Policlinico rispetto all’antisismica (Lega Nord).

Dopo la relazione del difensore civico, l’ordine del giorno prevede l’esame di 13 delibere: dal diritto di superficie dell’ex ferrovia a una serie di provvedimenti urbanistici (tra permessi di costruire convenzionati e Sblocca Modena), fino ad alcune convenzioni, come per Lepida, per l’associazione Circuito Cinema, per il Centro documentazione donna, per la gestione del parco e museo all’aperto della Terramara di Montale. In programma anche l’esame delle modifiche al regolamento per il Mercato Albinelli e la candidatura della città di Modena per il progetto “Città sane” per il 2019-2024.

Dopo le delibere, saranno in discussione anche gli ordini del giorno a partire dalla proposta dei gruppi Sum, Movimento 5 Stelle e Modena Volta Pagina di una mozione che definisce la bretella autostradale Sassuolo-Campogalliano un’opera inutile e dannosa per l’ambiente.

Altri due ordini del giorno sono proposti dal Pd per chiedere, con il primo, la rimodulazione dell’offerta dei Nidi per ridurre le liste di attesa e, con il secondo, di intitolare luoghi della città a parroci che hanno contribuito alla storia di Modena.

Azioni sul documento